Doudou da regalare al bebè, come sceglierlo?

·2 minuto per la lettura
la funzione del doudou
la funzione del doudou

Al momento della nascita, amici, zii, nonni, parenti in generale, pensano a un bel regalo per il nuovo arrivato. Molto spesso, si tende a scegliere un oggetto molto particolare per il piccolo: un doudou. Doudou per il neonato: ecco a cosa serve.

Doudou per il neonato: a cosa serve

Il doudou è il primo amico di ogni neonato e viene messo nella sua culla per dargli un senso di conforto nelle ore del sonno. La tradizione vuole che prima sia messo a contatto con la mamma (o il papà) per catturarne l’odore e poi nella culla del bambino che riesce così a dormire più tranquillo.

Questo pupazzo è definito un oggetto transizionale e cioè in grado di mediare il rapporto tra il bambino e l’ambiente. Si tratta di una sorta di peluche, che lo protegge dalle ansie che si generano durante l’assenza dei genitori donandogli sicurezza. Viene spesso paragonato alla copertina che Linus, uno dei principali personaggi dei Peanuts, porta sempre con sé.

La sua funzione dipende anche dall’età del piccolo. In una prima fase, quando il bambino ha pochi mesi, questo oggetto rappresenta la mamma. Il neonato non è ancora in grado di capire la differenza tra la mamma in carne e ossa e un oggetto che ha il suo odore. Quindi, quando la mamma lascia la stanza, magari anche solo per una pausa in bagno, può lasciare il doudou vicino al bambino e lui penserà di averla ancora accanto, evitando di agitarsi.

Come scegliere un doudou per il neonato

Pensato appositamente per i più piccoli, in commercio ne esistono di diversi tipi. Normalmente, sono costituiti da una sorta di copertina che li rende facilmente afferrabili dalle manine del bambino con una testa centrale priva di occhi e parti removibili per la totale sicurezza del neonato.

Il consiglio è di scegliere un pupazzo morbido e non troppo grande, facendo attenzione che non ci siano parti staccabili o fastidiose che possano essere ingerite dal neonato. Fondamentale è anche la provenienza del giocattolo. Infatti, bisogna acquistarlo nei negozi di fiducia, che sanno consigliare in base alle diverse preferenze. Risulta fondamentale leggere sempre le etichette dei prodotti per accertarsi che vi sia il marchio CE e che non siano state utilizzate sostanze nocive per il bambino. Qualora vi siano dei dubbi, bisogna assolutamente chiedere al negoziante.

Quando il bambino si affeziona a un doudou o a un altro oggetto transizionale, è saggio acquistarne almeno due uguali, in modo da avere subito pronta la riserva in caso di smarrimento o errori nel lavaggio. Può veramente essere difficile per il piccolino accettare che il suo migliore amico non c’è più.