Dovremmo dire addio alle nostre cucine a gas per salvare l'ambiente, la salute e pure il portafoglio

·3 minuto per la lettura

Nonostante siano molto amate dagli chef, gli esperti parlano chiaro, in un futuro ideale dovremmo smettere di usare le cucine a gas per la preparazione dei cibi: ne guadagneremmo in salute, in soldi e soprattutto contribuiremmo a salvare l'ambiente.

Le cucine elettriche in genere non sono apprezzate dagli esperti di cuisine che prediligono piuttosto la classica formula a gas. È parere diffuso tra cuochi provetti infatti, che l'elettricità ai fornelli non permetta di raggiungere la temperatura adeguata per la cottura dei cibi e non sia in grado di offrire gli stessi standard nella preparazione delle pietanze assicurati dal gas.
In Australia però, un futuro in cucina senza ricorrere al gas è già realtà, come riportato dal The Guardian che condivide le parole del ministro per i cambiamenti climatici australiano Shane Rattenbury, il quale spiega che "Il gas naturale è un combustibile di origine fossile e dobbiamo arrivare con tempo ad eliminarlo gradualmente in favore di energia pulita". E aggiunge anche che, considerando il prezzo del gas "sarebbe ottimo pure per le bollette domestiche". Sempre secondo il quotidiano inglese inoltre, alcuni studi suggeriscono che cucinare facendo uso di gas, sarebbe nocivo per la salute degli uomini. Luke Knibbs, docente di salute ambientale all'Università di Queensland, afferma che "la combustione a gas attraverso i piani cottura rilascia molti diversi agenti chimici" dannosi per l'essere umano. Egli stesso aveva tra l'altro già condotto uno studio qualche anno fa che dimostrava come questa sostanza fosse responsabile dell'aggravamento dell'asma infantile: "Con le cucine a gas, a meno che non ci sia un'ottima ventilazione, a volte i livelli di inquinamento in casa possono essere molto più alti che all'esterno".

Ma quali sono le alternative più valide ai piani cottura a gas? Oltre al già noto cooktop a induzione esiste anche il piano in vetroceramica, che si avvale dell'utilizzo di piastre radianti. Le ragioni per passare dal gas ad altre metodologie quindi, sono tantissime ma ce ne sono addirittura delle altre. Meno inquinanti, queste due formule (induzione e vetroceramica), che negli ultimi anni si sono notevolmente evolute, presentano vantaggi anche in termini di velocità di cottura e facilità di pulizia.

Photo credit: Viktar Savanevich / EyeEm - Getty Images
Photo credit: Viktar Savanevich / EyeEm - Getty Images

Ovviamente ci sono anche degli aspetti negativi per i quali le due nuove strategie sostitutive dei classici fuochi non siano riuscite a soppiantare la tradizionale cucina a gas e riguardano in primo luogo il prezzo di acquisto, notevolmente più alto. Inoltre, i piani cottura alternativi esigono l'impiego di padelle e pentole speciali. Senza dimenticare che questi due top richiedono anche attenzione, soprattutto il secondo, essendo realizzati in materiali più delicati, cosa che gli chef (i quali amano in genere aggredire la ricetta e armeggiare in cucina senza vincoli) non apprezzano particolarmente. Ma a voler considerare bene i vantaggi che queste comportano sotto tutti i punti di vista, forse l'investimento iniziale, seppur importante, consentirebbe un risparmio maggiore sul lungo termine. Se il passaggio quindi non può essere immediato e massivo (sostituire tutti gli utensili per la cottura sarebbe estremamente costoso), si tratta comunque di una transizione che per un futuro migliore e più sostenibile dovrebbe essere affrontata. Rimaniamo quindi in attesa fiduciose di incentivi da parte dello stato...

Ad ogni modo, nel frattempo (ora che ne sappiamo un po' di più di quanto il gas utilizzato per cuocere possa essere nocivo), ecco qualche accorgimento che possiamo adottare quando siamo ai fornelli: in primo luogo ricordiamoci di tenere sempre aperta la finestra mentre cuciniamo e di accendere sempre la modalità ventilazione della cappa (a tal proposito è importante prestare attenzione alla pulizia dei filtri, altrimenti la funzione di aspirazione viene completamente annullata).