Blinken: "Confido che Svezia e Finlandia entrino presto". Helsinki pronta alle nuove sanzioni

ARIS MESSINIS / AFP

AGI -  Il segretario di Stato Usa sostiene che l'allargamento della Nato ai due Paesi finora neutrali non è una minaccia né una provocazione per la Russia.

Intanto, Matteo Salvini ha organizzato una missione in Russia, nell'ambito dei contatti avviati al fine di far ripartire i negoziati per porre fine al conflitto in Ucraina. "Mi chiedono se andrò a Mosca. Lo chiedo a voi. Ieri Draghi ha fatto una cosa giusta: ha chiamato Putin. È chiaro che la pace non la ottieni accendendo una candela in Duomo, ma va costruita, cercata telefonata per telefonata, incontro per incontro" ha detto il segretario della Lega  durante un comizio a Como. "C'è il dovere di fare di tutto per avvicinarsi alla pace e, come Draghi ha fatto bene a chiamare Putin, io ce la sto mettendo tutta. La pace e la vita valgono tutto. Pace, vita e lavoro".

"Già mi sento alcuni ritornelli di sinistra. Se ad andare a Mosca o chiamare Mosca è qualcuno che va bene al politicamente corretto è una grande operazione di pace; se ci va Salvini chissà cosa succede. Però noi abbiamo le spalle larghe, dobbiamo tirare dritto, perché se ti fermi, se hai paura, non vai lontano. La pace vale tutto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli