Dramma per Sinead O’Connor: il figlio 17enne si è suicidato

·1 minuto per la lettura

Sinead O’Connor piange la morte prematura del figlio Shane.

Il ragazzo, come lasciato intuire dalla cantante, si è suicidato a soli 17 anni dopo aver fatto perdere le sue tracce per alcuni giorni.

«Il mio bellissimo figlio, Nevi’im Nesta Ali Shane O’Connor, la vera luce della mia vita, ha deciso di porre fine alla sua lotta terrena oggi ed è ora con Dio. Che il bambino riposi in pace. Ti amo tanto», ha scritto la star di Nothing Compares 2 U.

L’adolescente era stato visto l’ultima volta a Tallaght, nel sud di Dublino, il 6 gennaio. «Indossava una felpa con cappuccio nera con una grande stampa al centro, pantaloni della tuta scuri, una maglietta color vino e scarpe da ginnastica bianche», ha fatto sapere la polizia.

Sinead aveva lanciato un appello via social per Shane, affinché tornasse a casa.

«Questo è un messaggio per mio figlio, Shane. Shane, non è più divertente. Mi stai spaventando a morte. Potresti per favore fare la cosa giusta e presentarti ad una stazione di (polizia) di Gardai. Se sei con Shane, chiama Gardai per la sua sicurezza», aveva scritto l’artista prima del tragico epilogo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli