Drew Barrymore pentita di aver lavorato con Woody Allen

·1 minuto per la lettura

Drew Barrymore si associa alla lunga lista di star, pentite di aver lavorato alle dipendenze di Woody Allen.

L’attrice e presentatrice ha deciso di prendere le distanze da Allen dopo l’intervista concessa al suo “The Drew Barrymore Show” da Dylan Farrow, figlia adottiva di Allen che ha accusato il regista hollywoodiano di abusi, rinnovando la lunga faida nel documentario per HBO Max «Allen vs Farrow».

Durante il faccia a faccia con Dylan, Drew, che ha recitato in «Tutti dicono I Love You» del 1996, ha manifestato tutta la propria solidarietà alla donna, oggi 35enne.

«Ho lavorato con Woody Allen - ha detto la Barrymore -. Ho fatto un film con lui nel 1996, dal titolo “Tutti dicono I Love You” all'epoca non c'era biglietto da visita migliore per la carriera che lavorare con Woody Allen. Ero entusiasta. Poi ho avuto dei figli e questo mi ha cambiato perché ho capito che ero una delle persone che era fondamentalmente chiusa nel non guardare al di là di ciò che mi veniva detto, e all'improvviso ho iniziato a vedere cosa stava succedendo nel settore, e questo anche grazie alla tua scelta coraggiosa. Quindi grazie per quello che hai fatto».

Dylan, visibilmente emozionata, ha risposto: «Grazie, ascoltando quello che hai appena detto sto cercando di non piangere in questo momento».

«È così significativo per me, perché sarebbe facile per me dire: “Certo che non dovresti lavorare con lui, è un idiota, è un mostro”, ma trovo incredibilmente coraggioso e incredibilmente generoso che tu mi dica che la mia storia e quello che ho passato è stato importante per te da riconsiderare tutta la situazione».