Dura lezione del papà alla figlia bulla: 8 km a piedi per andare a scuola

La figlia di Matt Cox va a scuola a piedi, seguita in auto (foto: Facebook/Matt Cox)

Dagli Stati Uniti arriva una storia che ha creato un serio dibattito sul modo nel quale si devono crescere i propri figli. In un’era nella quale sembra che i figli siano per la maggioranza ingrati o poco ricettivi sulle fatiche dei genitori, e dove gli stessi genitori cercano di difendere i figli anche quando il buon senso indicherebbe di fare il contrario, l’atto di un padre, residente in Ohio, ha stupito tutti.

Lo statunitense Matt Cox ha pubblicato un video su Facebook, poi ripreso da tutte le reti televisive nazionali, nel quale si vede sua figlia camminare a piedi mentre lui la accompagna in macchina verso la scuola. La figlia normalmente va a scuola in autobus, ma la settimana prima è stata sospesa dal servizio per aver bullizzato un compagno di classe. Così il padre decide di darle una lezione, facendole percorrere il tragitto di 8 chilometri a piedi, nel gelido autunno del Midwest.


Ecco la spiegazione di Matt, data in diretta nel video pubblicato su Facebook: “Buongiorno e buon lunedì a tutti. Oggi è un felice lunedì per alcuni di noi, ma non per tutti. Faccio un po’ di contesto al video che sto girando. Questa bella bambina che cammina è la mia figlia di 10 anni, e per la seconda volta è stata espulsa dallo scuolabus per aver bullizzato un compagno di viaggio. Lasciatemelo dire in modo chiaro: il bullismo è inaccettabile. Soprattutto a casa mia. Venerdì, quando ha portato a casa i moduli del servizio bus riguardanti la sua sospensione, mia figlia ha detto: “papà, sarai tu a portarmi a scuola la prossima settimana”. Come vedete dal video, non è andata esattamente così. Molti bambini oggi pensano che le cose che fanno i genitori, per loro, siano un diritto e non un privilegio. Come i genitori che portano i loro figli a scuola direttamente, o a prendere l’autobus. Tutto questo è in realtà un privilegio e va trattato come tale. Così oggi la mia bellissima figlia percorrerà 8 chilometri a piedi per andare a scuola, a una temperatura di 2 gradi. So che molti genitori non saranno d’accordo con me. Ma mi sta bene: mi sento in dovere di fare ciò che sento per dare a mia figlia una lezione e fermare il bullismo. Così, bambini, se state guardando questo video, sappiate che il bullismo è inaccettabile sempre. Grazie a tutti e buona giornata“.

Matt sta cercando di insegnare a sua figlia, appena 10 anni, qual è la differenza tra diritto e privilegio. Lo scuolabus è ovviamente un privilegio, come lo è per i compagni che lei ha bullizzato. E lei, così facendo, ha calpestato il loro diritto di andare a scuola in tranquillità.

Il video è stato condiviso centinaia di migliaia di volte. Molti commenti positivi e qualche critica per Matt, che si è detto sconvolto della reazione del web. La critica che più gli è stata mossa è quella di aver dato in pasto al web, luogo ove nulla si cancella, un errore dela figlia che potrebbe ritornare a galla in futuro. Magari da parte di qualche bullo del web. Ma forse, per Matt, questo è il prezzo da pagare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: