Dustin Hoffman, giovanissimo sul set di Alfredo Alfredo, in una foto inedita

·1 minuto per la lettura
Photo credit: Claudio Masenza
Photo credit: Claudio Masenza

Dustin Hoffman al trucco, sul set di Alfredo Alfredo (1972) di Pietro Germi: reduce dal successo de Il laureato, veniva trattato da tutti con soggezione. «Avevano paura che fosse uno di quei divi che fanno i capricci, così quando mi dissero di fotografarlo si raccomandarono di stare in disparte per non dargli fastidio», racconta il fotografo Claudio Masenza.

«A un certo punto, però, Dustin mi notò e mi fece cenno di avvicinarmi. Ero già pronto a scusarmi, ma lui guardandomi incuriosito mi disse: “Invece di usare il teleobiettivo, vieni più vicino”. Era convinto che gli assomigliassi moltissimo. Mi disse che prima o poi avremmo dovuto fare insieme un film dove io sarei stato suo fratello sordomuto, per risolvere il problema della lingua. Nacque così una vera amicizia, sul set eravamo spesso insieme».


Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli