Ebbene sì, anche Kate Winslet è stata vittima di body shaming dopo l'uscita di Titanic

Di Redazione Digital
·2 minuto per la lettura
Photo credit: YouTube
Photo credit: YouTube

From ELLE

Essere una giovane stella nascente del cinema non ti mette al riparo da critiche e bullismi, anzi le incentiva a detta di Kate Winslet che ha raccontato la sua esperienza di body shaming dopo l'uscita del film Titanic nel 1997. Ospite di Marc Maron nel suo podcast WTF, la quattro volte vincitrice di Golden Globe ha raccontato di essersi dovuta mettere in modalità "autoprotettiva" all'inizio della sua carriera per proteggersi dalle critiche del pubblico e dei tabloid. Il trambusto mediatico creatosi attorno a Titanic non era concentrato solo sulla sua performance attoriale, ma anche su una valutazione fisica spesso fuori luogo.

"La stampa britannica in realtà era piuttosto scortese con me" ha raccontato l'attrice durante l'intervista, spiegando come tutte le critiche personali e il sentirsi così esposta allo sguardo altrui le abbia fatto capire di non essere pronta ad essere famosa, se comportava tutto quello: "E perciò mi sentivo ancora come se non fossi davvero pronta per fare molti grandi lavori a Hollywood".

Dalle critiche però, Kate Winslet ha saputo uscirne più forte, togliendosi sapientemente da sotto i riflettori per dedicarsi a film e progetti meno famosi, per lavorare ancora sulla sua tecnica di recitazione e prendere del tempo per imparare ad amarsi di nuovo. E la lezione l'ha ben imparata, tanto che a 40 anni passati Kata Winslet è tornata a recitare scene in cui si espone al massimo della sua vulnerabilità, come quella di nudo del film Ammonite insieme a Saoirse Ronan.

Come ha raccontato al DailyMail: "Sono rimasta sorpresa di come mi sentivo. Mi sentivo abbastanza bene, davvero. Ho tutti i miei segni e le mie cicatrici e sono più vecchia. È un corpo diverso da quello che avevo 20 anni fa - e continua in un'intervista a The Hollywood Reporter - Mi sono sentita più orgogliosa che mai nel girare la scena d'amore in Ammonite. E mi sentivo di gran lunga meno impacciata".