Ebbene sì, Daydreamer va visto (non solo) per i primi piani da infarto a Can Yaman

Di Roberta Cecchi
·4 minuto per la lettura
Photo credit: Beatriz Velasco - Getty Images
Photo credit: Beatriz Velasco - Getty Images

From Cosmopolitan

Dopo averla vista fluttuare qua e là per il palinsesto televisivo, la serie tv turca Daydreamer - Le Ali Del Sogno sbarca sulla prima serata di Canale 5 e noi non potevamo essere più felici di così. Una gioia più che motivata la nostra (fidati) e per comprenderla appieno non devi fare altro che guardare uno dei numerosissimi scatti che affollano il web e che hanno come protagonista Can Yaman, star di Le Ali Del Sogno, per capire il motivo di tutto il nostro entusiasmo nei confronti dell'arrivo in prime time di Daydreamer (il cui titolo originale è Erkenci Kuş). Dai ammettiamolo, trovare un tipo figo come Can non è affatto facile, quindi ogni qualvolta ci viene data la possibilità di lustrarci gli occhi davanti a "qualcosa di bello" come Yaman (il quale interpreterà Sandokan in una nuova serie tv accanto a Luca Argentero) noi non possiamo esimerci dall'esultare; senza contare poi che questa serie tv è davvero deliziosa e vale la pena di essere vista, a prescindere dalla presenza di Can e dalla quantità di scene in cui compare a petto nudo, bello come il sole.

Daydreamer, i motivi per cui non lo devi perdere

Le storie d’amore ci fanno sognare

La cosa più bella di Daydreamer è sicuramente la storia d’amore nata tra Can Divit e Sanem Aydın (aka Can Yaman e Demet Özdemir): intensa, bellissima e meravigliosa, ma anche piena zeppa in incomprensioni, segreti e piccole ripicche. Nonostante i due si amino alla follia il loro rapporto sembra essere perennemente sul filo del rasoio, pronto a spezzarsi per i motivi più disparati ed alle volte anche un po' assurdi (ammetiamolo), lasciandoci perennemente con il fiato sospeso di puntata in puntata, ormai certe che non appena le cose tra Can e Sanem iniziano ad andare a gonfie vele ecco che, prima o poi, arriverà qualcosa (o qualcuno) a rompergli le uova nel paniere, portando lo scompiglio nelle loro vite e nei loro cuori.

Tutte noi siamo un po’ come Sanem



Goffa, imbranata, romantica e sognatrice, ma anche determinata, tenace, sempre pronta a mettersi in gioco pur di ottenere ciò che vuole e disposta a qualsiasi cosa (o quasi) per amore. Sanem è così, una ragazza meravigliosa che riesce a conquistare tutti grazie alla sua simpatia travolgente e la bellezza acqua e sapone, abbinata un animo fantasioso, una bontà d'animo senza pari e una mente creativa e vulcanica dove nulla è impossibile e tutto è realizzabile, anche quando la vita sembra dimostrarti il contrario. Quando la ragazza inizia a lavorare per l'agenzia di Can Divit è solo una semplice stagista ma grazie alle sue mille idee geniali riesce a farsi notare facendo carriera nel mondo della pubblicità (e non solo).

Si ride, si piange e ci si innamora

Sì, l'amore è la parte principale di questa serie tv dove però non mancano le risate e momenti commoventi, così come i colpi di scena. Insomma c'è n'è davvero per tutti i gusti e questo anche per merito di un cast semplicemente azzeccatissimo dove ogni personaggio ha il suo ruolo ben definito e preciso, senza mai però scivolare nella banalità più scontata. Basti pensare ad Emre Divit, ovvero il fratello di Can (interpretato da Birand Tunca), il quale nel corso delle stagioni subisce un'evoluzione inaspettata finendo con il diventare uno dei nostri personaggi preferiti, esattamente come il buffissimo CeyCey, talmente strampalato e surreale da risultare maledettamente irresistibile.

Can Yaman vale ogni singola inquadratura

Non ci stancheremo mai di dirlo, la bellezza di Can Yaman deve essere ammirata in tutto il suo splendore e in Daydreamer il regista ci mette del suo per realizzare delle inquadrature dei primi piani da infarto che ti lasceranno a bocca aperta e con gli occhi a cuore, facendo nascere in te un semplice ma assillante quesito "Ah, ma allora ragazzi del genere esistono per davvero? No perché io in 30 anni di vita non ne ho mai incontrato mezzo iniziando a credere che personaggi come Yaman fossero realizzati con la realtà virtuale". Fisico scolpito, occhi penetranti, animo ribelle e cuore tenero, Can è proprio l'uomo perfetto a 360°, e non solo in Le Ali Del Sogno.


Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli articoli di Cosmopolitan direttamente nella tua mail.

ISCRIVITI QUI