Ecco chi sono i membri del nuovo entourage di Meghan e Harry in California e cosa faranno per loro

Di Elisabetta Moro
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Pool - Getty Images
Photo credit: Pool - Getty Images

From ELLE

Il principe Harry e Meghan Markle ormai hanno fatto della California il centro nevralgico dei loro progetti di business e si stanno creando un entourage di nuovi (fedelissimi) collaboratori che li sostengono. Ci sono i progetti con Spotify e Netflix, ci sono la Archewell Productions e la Archewell Audio e i vari progetti personali dei Sussex come il nuovo lavoro del principe Harry che è appena stato nominato "chief impact officer" dalla start-up BetterUp nella Silicon Valley. Niente di tutto questo sarebbe possibile senza una rete di conoscenze e contatti che i duchi stanno pian piano (ri)costruendo dopo l'uragano della Megxit. Ecco chi sono i membri del loro circolo super esclusivo senza i quali Harry e Meghan sarebbero persi.

Photo credit: Steve Jennings - Getty Images
Photo credit: Steve Jennings - Getty Images

Iniziamo con uno dei più fedeli collaboratori della coppia, James Holt che diventerà presto direttore della fondazione Archewell succedendo a Catherine Saint-Laurent. Prima della Megxit, Holt era responsabile delle comunicazioni per la Royal Foundation, l'ente di beneficenza gestito dai Cambridge e dai Sussex. Nel 2019, quando Meghan e Harry hanno lasciato i loro doveri reali, James Holt li ha seguiti abbandonando il suo incarico presso l'istituzione reale e diventando così consigliere ufficiale dei coniugi. Una vera prova di fiducia. Molto vicina alla coppia è anche Christine Shirmer che fa parte del team di comunicazione del Duca e della Duchessa del Sussex. Ha studiato alla stessa università di Meghan Markle ed è stata responsabile della comunicazione di Pinterest fino a quando nel novembre 2020 i Sussex l'hanno assunta per tutelare la loro immagine. Allo stesso scopo lavora anche Toya Holness, entrata a far parte del team di Harry e Meghan nell'ottobre 2020 come addetta alle comunicazioni con i media. Ex calciatrice, è addetta stampa internazionale della Fondazione Archewell.

Veniamo ora ai pezzi grossi, figure di spicco molto conosciute che si sono legate ai Sussex. Geneviève Roth, ad esempio, capofila della campagna presidenziale 2016 di Hillary Clinton, si è unita da poco alla squadra di Meghan e Harry e l'agenzia da lei guidata, Invisible Hand, per l'impatto sociale e il cambiamento culturale lavorerà con Archewell a diverse iniziative e campagne.

Photo credit: Theo Wargo - Getty Images
Photo credit: Theo Wargo - Getty Images

Ci sono poi personaggi del mondo dei media e dello spettacolo che hanno scelto di supportare i Sussex e di dar loro voce. Ovviamente Oprah Winfrey è l'esempio perfetto: una figura nota in tutto il mondo di cui la coppia si fida al punto da affidarle un'intervista spinosa come quella appena rilasciata. Anche James Corden, conduttore del The Late Late Show with James Corden, sembra ormai un valido alleato di Harry e Meghan. Di recente il principe è stato suo ospite e la chiacchierata tra i due - mentre prendevano il tè a bordo di un autobus - è diventata virale. Infine la giornalista Gayle King è un autentico angelo custode per Meghan, sempre pronta a difenderla dagli attacchi della stampa e a mettere una buona parola nei suoi riguardi. Insomma, con degli amici (e alleati) del genere i Sussex sono ormai forti abbastanza da costruire il loro impero (e che impero!).