Ecco come è nato il sodalizio (inaspettato) tra la "Vacinada" Helen Mirren e Checco Zalone

Di Francesca D'Angelo
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Alberto E. Rodriguez - Getty Images
Photo credit: Alberto E. Rodriguez - Getty Images

Ammettiamolo. Dopo aver visto il nuovo video di Checco Zalone ce lo siamo chiesti praticamente tutti: "Come diavolo ha fatto Zalone a coinvolgere un mostro sacro come Helen Mirren?". Perché va bene essere bravi - e Zalone lo è - ma stiamo pur sempre parlando del Premio Oscar Mirren. E di un video molto, molto, comico...

Ecco come sono andate le cose. La prima mossa, udite udite, l'ha fatta la stessa Mirren. L'anno scorso, durante il Festival del cinema di Berlino, l'attrice ha dichiarato tutto il suo amore per la Puglia. "Ho una casa nel Salento e conduco una vita normale. Partecipo alle feste di paese, vado a fare la spesa e mi dedico al giardinaggio”, ha spiegato. E no, non stava esagerando: non si trattava della solita affermazione di rito (anche perché era a Berlino, mica qui in Italia). La casa ce l'ha per davvero e, per quanto fatichiamo a immaginarcela a comprare pesce al mercato, Mirren adora sul serio la terra dei Trulli tanto che i colleghi la chiamano Queen of Apulia. La nostra però non si limita a fare la turista: vorrebbe sostenere anche il nostro Bel Paese che l'ha accolta a braccia aperte. Così, a Berlino, ha aggiunto: "Come si fa a non amare l’Italia? Vorrei lavorare in qualsiasi film ambientato in Puglia. Adoro Checco Zalone: è divertente ma anche dotato di un grande cuore. Mi piacerebbe molto poter lavorare con lui. Girerei subito un film con Zalone".

Ecco, quella postilla finale ossia "adoro Checco Zalone" si è trasformata in una sorta di richiamo della foresta. Il comico ha giustamente preso la palla al balzo e, alla prima occasione, ha provata a coinvolgerla. Ok, certo, lo capiamo: vi starete ancora chiedendo "sì, ma come ha fatto?". Ora ci arriviamo. L'incontro con sua maestà di Apulia è stato reso possibile grazie a comune frequentazioni (i famosi "amici di" funzionano sempre bene, fuori e dentro l'Italia...) e soprattutto in virtù della mediazione del procuratore italiano dell'attrice.

Si sono incontrati, Zalone ha illustrato la sua idea, lei ha capito perfettamente che, anche se l'iniziativa era pro vaccinazioni, il comico l'avrebbe un po' presa per i fondelli nel video, e alla fine ha detto sì: esatto, ha accettato, dimostrando un'auto ironia pazzesca. Avercele di star così. Il risultato è quello che conoscete: il video Vacinada dove Checco interpreta il ruolo di Francisco Oscar Zalon, turista spagnolo giunto in Puglia per visitare la grotta Zinzulusa, mentre la Mirren isi cala nei panni di una arzilla signora fresca di vaccinazione. Tra i due scoppia subito la scintilla, perché ai tempi del vaccino l'amore funziona così. Grazie alla copertura sanitaria, Zalon e Mirren possono ballare insieme, senza mascherine, abbracciarsi e stare insieme. "L’immunidad de gregge ancor no è arivada, ma menomal que estàs la vacinada", canta Zalone. Così, alla fine del video, quello che rimane impresso non è solo la notoria comicità di Checco, ma l'inaspettata ironia di Mirren, che si è messa in gioco, per la sua Puglia e per sensibilizzare il mondo sull'importanza delle vaccinazioni. Strepitosa!