Effetti positivi dell'andare a cavallo: come stare bene

·3 minuto per la lettura
equitazione benefici psicologici
equitazione benefici psicologici

Praticare equitazione, ovvero andare a cavallo, comporta numerosi benefici psicologici per il fantino.

L’equitazione come sport presenta notevoli benefici per il nostro organismo. Tiene in forma il fantino e aiuta anche a combattere lo stress prevenendo numerose patologie fisiche e mentali. Si tratta di un’attività che possono svolgere anche i bambini e che spesso fa nascere una notevole passione per il mondo animale e naturale. Uno dei vantaggi di questo sport è che ha un effetto completo su tutta la nostra muscolatura. Infatti, l’equitazione favorisce la coordinazione e migliora l’equilibrio: in sella a un cavallo riuscire a trovare la propria stabilità non è affatto facile. Inoltre, per comunicare col cavallo è importante il controllo del nostro corpo, ecco perché l’equitazione è così efficace. Potrebbe sembrare esclusivamente un passatempo rilassante, ma cavalcare tonifica diversi gruppi muscolari, ne aumenta la forza e la resistenza, in particolare addominali, dorsali e gambe. È interessante anche sapere che l’equitazione migliora il nostro sistema cardiovascolare, infatti in base alla velocità e alla situazione il fantino deve adattare il suo sforzo cardio-respiratorio. Per i principianti è sempre una buona idea ricorrere all’aiuto di scuole e associazioni. Inoltre, esistono differenti stili tra cui poter scegliere, ad esempio monta inglese o americana. In entrambi i casi otterrai numerosi benefici fisici. Ma non è tutto qua, infatti l’equitazione presenta anche numerosi benefici psicologici per il nostro organismo e la nostra qualità della vita.

Benefici psicologici dell’equitazione

Ovviamente, l’equitazione è uno sport individuale, almeno nella teoria. Nella pratica invece, il fantino è sempre costretto a rapportarsi con il suo cavallo, un animale e perciò un essere vivente che respira, prova emozioni e soffre. Proprio la creazione di questo legame tra cavallo e cavaliere aiuta il nostro organismo a ridurre lo stress e a mutare alcuni aspetti psicologici in meglio. Ad esempio, l’equitazione è capace di migliorare i nostri riflessi e le nostre abilità di problem solving. Cavalcare stimola la concentrazione, l’attenzione e aumenta anche la memoria. Concentrandosi sul rapporto con il cavallo, i fantini riescono a plasmare la loro mente in modo molto diverso da chi a cavallo non c’è mai andato. Un altro fattore da non trascurare, che potrebbe farti decidere d’iniziare equitazione è il grande lavoro sulla nostra autostima. Creando una relazione con un animale vivente e, in qualche misura, dipendente dai nostri atteggiamenti, aiuta a sviluppare un’autostima solida e efficiente. Miglioreranno anche le capacità relazionali, il rispetto per sé stessi e per chi ci circonda.

Immagina ora di trovarti insieme al tuo cavallo in mezzo alla natura, il suono del vento tra le piante e rumori animali tutti intorno. Si tratta quasi di una situazione impossibile per la maggior parte delle persone abituate ai ritmi frenetici della città. L’equitazione, ha il pregio di distoglierti dai problemi superflui, allontanandoti dallo stress. Chi pratica equitazione normalmente riesce a regolare meglio il suo umore, riuscendo anche a trovare una stabilità emotiva duratura.