Elisabetta Franchi: ‘Ho iniziato con una bancarella al mercato’


Elisabetta Franchi è stata tra le protagoniste della prima puntata della nuova stagione di "Emigratis". L'imprenditrice, raggiunta da Pio e Amedeo, ha mostrato la sua casa ai due comici.
Oggi la designer è tra le più apprezzate in Italia e non solo, ma non è sempre stato così.
Ricordando i suoi inizi nel mondo della moda ha detto: "Come ho cominciato? Ho lavorato ai mercati. Non avevo neanche una bancarella mia, lavoravo per uno che l'aveva. Lì ho imparato il fiuto commerciale. Quindi sono andata in banca, ho chiesto un piccolo prestito e mi sono aperta la mia aziendina con tre dipendenti. Si chiamava Le Complici. Dopo tre anni, ho deciso di fare la mia strada da sola. È nata la Betty Blue S.P.A.".
La 53enne ha inoltre mostrato la sua preziosissima collezione di borse, pezzi rari di Chanel, Gucci, Dolce Gabbana ed Hermès.
"È una Hermès. Quanto costa? Quella 8mila. Se la prendi in coccodrillo, tipo Wanda Nara, anche 40, 50mila", ha affermato mostrando una delle sue preferite.
Elisabetta dopo la scomparsa del suo primo marito Sabatino Cennamo si è risposata nel 2013 con Alan Scarpellini.
Sul loro amore con un pizzico d'ironia ha dichiarato: "L'ho adottato da 14 anni, ma lo conoscevo da prima. Quando l'ho conosciuto era molto benestante e io invece ero poverissima. Avevo una Uno bianca usata, non avevo niente. È per quello che oggi è al mio fianco".