Elisabetta Gregoraci a Vieni da Me, l’incidente: “Mi si vede tutto”

elisabetta gregoraci

Nell’ultima puntata di Vieni da Me, Elisabetta Gregoraci ha avuto un incidente sexy degno di nota. L’ex moglie di Flavio Briatore, ospite di Caterina Balivo per parlare del nuovo film ‘Aspromonte – La terra degli Ultimi’, ha avuto qualche problemino con il reggiseno e non si è resa conto di avere il microfono aperto. Lo scivolone ‘bollente’ è servito: i fan hanno apprezzato.

Elisabetta Gregoraci a Vieni da Me

Elisabetta Gregoraci, ospite dell’ultima puntata di Vieni da Me, ha parlato del nuovo film che la vede tra i protagonisti dal titolo ‘Aspromonte – La terra degli Ultimi’. L’ex moglie di Flavio Briatore, però, ha avuto anche un incidente sexy che ha fatto impazzire i suoi sostenitori più accaniti. La showgirl, che ha sfoggiato un outfit molto semplice, ha avuto qualche problemino con il reggiseno. Elisabetta, con indosso una camicia di jeans, si è resa conto che la bretella del reggiseno si era sganciata e, in un primo momento, ha cercato di fare l’indifferente e provare a mettere a posto il tutto. Dopo aver passato qualche attimo a ravanare nella scollatura, senza accorgersi di avere il microfono acceso, ha esclamato: “Mi scende tutto”. Caterina Balivo, con la sua solita schiettezza, ha prontamente replicato: “Non si vede nulla”. Questo momento divertente è stato apprezzato molto dai telespettatori di Vieni da me, che hanno subito inondato i social con commenti dedicati alla bella Elisabetta. Nonostante questo piccolo incidente di percorso, l’intervista della showgirl calabrese è stata giudicata da tutti estremamente piacevole.

Il nuovo film

La Gregoraci, scivolone ‘bollente’ a parte, oltre a parlare un po’ della sua vita ha raccontato anche del nuovo film che la vede tra i protagonisti. La pellicola si intitola ‘Aspromonte – La terra degli Ultimi’ e il regista è Mimmo Calopresti. Ambientato negli anni Cinquanta, il film ruota attorno alla storia degli abitanti di Africo, un paesino arroccato nella valle dell’Aspromonte calabrese. Dopo la morte di una donna avvenuta per parto, gli uomini decidono di cambiare le sorti del loro destino. Calopresti ha parlato così di questa sua nuova creatura: “Il film è il racconto del Sud, del suo orgoglio, della forza della sua identità che diventa prigione, della grandiosa bellezza della sua natura che si intreccia con la miseria delle condizioni di vita, del suo isolamento e del sogno disperato dei suoi abitanti di far parte di un mondo più grande. È il racconto dell’impossibilità di un riscatto collettivo, della condanna all’abbandono e all’emigrazione come unica possibilità di rinascita. Africo è in Europa, e ci ricorda cosa, solo un secolo fa, poteva essere la nostra terra, ma in quanto Sud assomiglia, nei suoi sogni e nelle sue sconfitte, più che al nostro continente, a tutti i luoghi ai margini del mondo”. Elisabetta vestirà i panni di Maria e, per il momento, non abbiamo molti dettagli sul suo personaggio.