Elliot Page: costretta a indossare un vestito per la premiere di «Juno»

Elliot Page è furiosa coi boss di Fox Searchlight.

Il motivo? Presumibilmente gli è stato chiesto di indossare un vestito alla premiere del film «Juno» del 2007.

Il fatto è stato scoperto in una nuova intervista alla rivista Esquire, quando l'attore canadese ha parlato di come la sua salute mentale fosse afflitta, durante il tour stampa della stagione dei premi in occasione del film di formazione.

Page ha fatto coming out in pubblico come uomo transgender nel dicembre 2020.

«Quando “Juno” era al culmine della sua popolarità, durante la stagione delle premiazioni, ero ancora “nell'armadio”: vestito di tutto punto con i tacchi e tutto il look. Ovviamente io non stavo bene e non sapevo come parlarne», ha ammesso Elliot alla pubblicazione.

Durante l'intervista, l'attore di «The Umbrella Academy» ha anche ricordato un momento in cui i dirigenti di Fox Searchlight gli hanno detto di indossare un vestito sul tappeto rosso, negando la sua richiesta di indossare un abito.

Elliot ha definito l'incidente «incasinato».

«Ricordo di essere andato, e di avere la cosa che volevo indossare, e poi di aver capito il grado di aspettativa di quanto dovrebbe essere elegante qualcuno. Allora, ho detto che volevo indossare un abito, ma Fox Searchlight sostanzialmente ha detto: “No, devi indossare un vestito”», ha proseguito il 35enne. «E mi hanno portato di corsa in uno di quei negozi alla moda di Bloor Street. Mi hanno fatto indossare un vestito, e... ecco fatto».

Page ha sottolineato che mentre la sua richiesta di indossare un abito è stata respinta, il co-protagonista Michael Cera è apparso «in pantaloni e scarpe da ginnastica» per le riprese della stampa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli