Elon Musk ha deciso: Donald Trump può tornare su Twitter!


L'account Twitter di Donald Trump è stato ripristinato.
L'ex presidente degli Stati Uniti era stato bloccato in maniera permanente dalla piattaforma nel gennaio 2021, in seguito all'attacco al Campidoglio di Washington, quando alcuni suoi sostenitori avevano preso d'assalto l'edificio mentre venivano contati i voti per verificare la vittoria elettorale di Joe Biden. Il nuovo proprietario della piattaforma social, Elon Musk, ha ora revocato la sospensione, pochi giorni dopo aver aperto un sondaggio online in cui si chiedeva se Trump dovesse essere riammesso.
Musk ha twittato: "Il popolo ha parlato. Trump sarà reintegrato. Vox Populi, Vox Dei".
Poco dopo, l’account @RealDonaldTrump era di nuovo attivo, ma l’uomo d’affari 76enne non lo ha ancora usato per twittare da quando il divieto è stato revocato.
Musk, 51 anni, ha recentemente acquisito la piattaforma di microblogging in un affare da 44 miliardi di dollari, e ha aperto un sondaggio sulla possibilità di dare una nuova chance a Trump alla fine della scorsa settimana. Sopra i pulsanti di voto ha scritto: "Reintegrare l'ex presidente Trump".
Il capo di Tesla ha aggiunto nel suo tweet iniziale "Vox Populi, Vox Dei", un'espressione latina che si traduce in "la voce del popolo è la voce di Dio".
Elon ha continuato: "Il sondaggio di Trump sta ottenendo ~1M di voti/ora!"
Il miliardario ha recentemente approvato la decisione di riattivare gli account Twitter di Kathy Griffin e Jordan Peterson.
Tuttavia, in quell'occasione aveva affermato che "la decisione su Trump non era ancora stata presa".
Trump, 76 anni, è stato sospeso dalla piattaforma nel gennaio 2021, in seguito all'attentato al Campidoglio di Washington.
La piattaforma di microblogging ha spiegato che l'account è stato sospeso a causa del "rischio di ulteriori incitamenti alla violenza".
Twitter ha dichiarato: "Dopo un attento esame dei recenti tweet dell'account @realDonaldTrump e del contesto che li circonda - in particolare di come sono stati recepiti e interpretati dentro e fuori Twitter - abbiamo sospeso definitivamente l'account a causa del rischio di ulteriori incitamenti alla violenza".
Musk ha detto a maggio che avrebbe annullato il divieto verso Trump se avesse acquistato la piattaforma perché riteneva che la decisione fosse un "errore".
Ha detto: "I ban permanenti dovrebbero essere estremamente rari e davvero riservati ad account che sono bot, o scam, account spam... Penso che non sia stato corretto bannare Donald Trump".
"Penso che sia stato un errore, perché ha alienato gran parte del Paese e non ha avuto come risultato finale che Donald Trump non avesse voce", ha concluso.