Ema, 'nessun sospetto su efficacia e sicurezza vaccino Pfizer'

·1 minuto per la lettura

Il caso sollevato da un articolo del 'British Medical Journal' (Bmj), in merito agli studi condotti negli Usa sul vaccino anti-Covid di Pfizer/BioNTech, "è una cosa che prendiamo molto seriamente. Siamo in stretto contatto con la Fda", l'Agenzia americana del farmaco, "per capire le loro indagini. Una volta che avremo maggiori informazioni a riguardo ce ne occuperemo, ma in questa fase non ci sono ragioni di nutrire sospetti sulla sicurezza e l'efficacia del prodotto e sulle opinioni del Chmp", il Comitato per i medicinali a uso umano dell'Agenzia europea del farmaco Ema. Lo afferma Fergus Sweeney, responsabile Studi clinici e Produzione dell'ente regolatorio Ue.

Nel corso del periodico incontro dei tecnici Ema con la stampa, Sweeney ha risposto a una domanda sulle accuse di "falsificazione dei dati" e "ritardi sul monitoraggio degli effetti collaterali" da parte del gruppo di ricerca Ventavia, incaricato da Pfizer di valutare, per una piccola parte, l'efficacia del suo vaccino.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli