Ema, ok aumento produzione per vaccini J&J, Moderna e Pfizer

·1 minuto per la lettura

Via libera dell'Agenzia europea del farmaco Ema all'aumento della capacità di produzione dei vaccini anti-Covid di Janssen (J&J), Moderna e Pfizer/BioNTech.

Il Comitato per i medicinali a uso umano Chmp dell'Ema - informa l'ente regolatorio Ue - ha approvato un ulteriore sito di produzione del vaccino Janssen. Si trova a Marcy-l'Étoile, in Francia, è gestito da Sanofi Pasteur e fabbricherà il prodotto finito con l'obiettivo di supportare la fornitura continua del vaccino J&J.

Il Chmp ha anche espresso parere positivo per un aumento della produzione del vaccino Spikevax* di Moderna presso il sito gestito da Rovi Contract Manufacturing a Madrid, in Spagna. L'incremento include un aumento del 50% della dimensione del lotto di prodotto finito e una seconda linea di riempimento e finitura. Novità che consentiranno la produzione di circa 25 milioni di dosi aggiuntive di Spikevax ogni mese per Unione Europea e Paesi terzi attraverso l'iniziativa Covax. Per il Comirnaty* di Pfizer/BioNTech, infine, il Chmp ha autorizzato un aumento della produzione del principio attivo presso il sito di produzione gestito da Wyeth BioPharma, divisione di Wyeth Pharmaceuticals, con sede ad Andover in Massachusetts, Usa. Questo incremento della capacità produttiva dovrebbe supportare la continua fornitura di Comirnaty nell'Ue.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli