Emicranie e cefalee: quali sono le tipologie

·2 minuto per la lettura
tipi mal di testa
tipi mal di testa

Tutti hanno fatto i conti con il mal di testa, infatti questo disturbo colpisce praticamente chiunque anche se certe persone sono più soggette al problema rispetto ad altre. In realtà esistono differenti tipi di mal di testa, in particolare l’International Headache Society li ha classificati dividendoli in tre differenti tipi nel 2005. Impariamo a conoscerli insieme e vediamo anche quali sono i principali tipi.

Quali sono i tipi di mal di testa?

Come abbiamo detto, i tipi di mal di testa sono tre. Vediamo quali sono le loro caratteristiche in modo da imparare a riconoscerli.

Mal di testa primario

Il mal di testa primario più comune è quello da tensione e colpisce soprattutto le donne. Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), una persona su venti soffre tutti i giorni di dolori che derivano dalla cefalea da tensione. L’emicrania è il secondo tipo di mal di testa per diffusione, questa cefalea riguarda sia adulti che bambini. Prima della pubertà ragazzi e ragazze ne soffrono allo stesso dopo, ma dopo colpisce in maggior modo le ragazze. La cefalea a grappolo è invece un tipo più raro di cefalea primario e colpisce più spesso gli uomini attorno ai 20 anni.

Questi tipi di cefalea possono influire sulla qualità della vita delle persone. Nonostante non siano pericolosi, alcuni soggetti ne soffrono molto spesso e hanno difficoltà anche a fare le azioni più comuni.

Mal di testa secondario

Il mal di testa secondario è quello che deriva da un problema strutturale che riguarda collo o testa e viene provocato da diverte tipi di patologie come il mal di denti, la meningite e l’encefalite. Rientrano in questa categoria anche il mal di testa traumatico tra cui c’è la commozione cerebrale.

Nevralgie croniche e dolori facciali

Il terzo gruppo comprende le nevralgie ossia i dolori neuropatici. Questa nasce quando c’è l’infezione di uno dei dodici nervi cranici presenti nel cervello che controllano i muscoli e trasportano segnali sensoriali (come il dolore) da e verso la testa e il collo. Un esempio è la nevralgia del trigemino che colpisce il V nervo cranico ossia quello sensoriale che attraversa il volto e causa un forte dolore sulla faccia.