Emilia Clarke dopo l’aneurisma: ‘Una parte del mio cervello è inutilizzabile’


Emilia Clarke, che per ben due volte è stata colpita da aneurisma cerebrale, la prima nel 2011 e la seconda nel 2013, ha riportato danni importanti al cervello.
L’attrice ha infatti rivelato che una parte del suo encefalo è completamente inutilizzabile.
Ospite del programma Sunday Morning della BBC ha detto: “Una parte del mio cervello non è più utilizzabile. È straordinario che io sia in grado di parlare, a volte in modo articolato, e di vivere la mia vita in maniera completamente normale senza assolutamente ripercussioni”.
La star di Hollywood, diventata famosa per aver interpretato il ruolo di Daenerys Targaryen nel fortunato show della HBO ‘Il Trono di Spade’, ha quindi spiegato: “Ne manca un bel po’… Non appena una qualsiasi parte del tuo cervello non riceve sangue per un secondo, è sparita. Quindi il sangue trova un percorso diverso per aggirare, ma poi quel pezzo che manca è come sparito”.
La 35enne ha inoltre raccontato che a darle la forza di riprendersi è stato proprio il suo lavoro.
“È stato fondamentale. ‘Il Trono di Spade’ mi diede lo scopo di recuperare in fretta e tornare così a lavorare sul set”, ha confidato.
Riguardo le sue condizioni di salute attuali, Emilia ha poi concluso: “Non mi sono persa d’animo. Ho pensato: ‘Beh, ecco chi sei. Questo è il cervello che hai.’ Quindi non ha senso scervellarti continuamente su ciò che potrebbe non essere lì”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli