Emilio Fede e la pensione da 8mila euro: «Non mi basta»

8mila euro di pensione mensile a Emilio Fede non bastano.

A lamentarsi della cifra ritenuta esigua è lo stesso ex direttore del Tg4, che ai microfoni del programma radiofonico La Zanzara, condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo su Radio24, esterna il suo discutibile punto di vista.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Chi è Emilio Fede

«Ho una pensione da 8mila euro al mese, dopo tanti anni di lavoro. Non mi bastano. Devo pagare la rata della macchina in leasing, l’autista, la badante e l’affitto di casa. E le bollette. Una volta non pagavo nulla. Non sono tanti, c’è anche la benzina, la cameriera ad ore, le bollette dei telefonini. Alla fine del mese non mi avanza niente».

Fede è stato uno dei volti più amati del piccolo schermo, e vanta una carriera stellare: è stato direttore del Tg1 agli inizi degli anni Ottanta, per poi passare alla direzione fino al 1991 di VideoNews, il contenitore dei programmi di informazione e di approfondimento targato Mediaset.

Infine, dopo aver diretto Studio Aperto, è salito in cattedra per vent’anni ricoprendo il ruolo di direttore del Tg4, fino al 2012.