Emilio Fede investito da un'auto: "Sono in ospedale, mi hanno operato"

Primo Piano
·2 minuto per la lettura
Emilio Fede ricoverato, le sue condizioni sono critiche (Photo by NurPhoto/NurPhoto via Getty Images)
Emilio Fede ricoverato, le sue condizioni sono critiche (Photo by NurPhoto/NurPhoto via Getty Images)

"Stavo attraversando la strada e non mi sono accorto che arrivava una macchina. Sono stato investito". Così Emilio Fede, che è ricoverato in ospedale al San Raffaele di Milano ed è stato operato a un braccio, a una gamba e a una spalla. "Sono stato portato in ospedale con l'ambulanza", ha detto il giornalista, "Sono tutto ammaccato, pago una mia distrazione ma mi rallegro perché poteva andare molto peggio". 

GUARDA ANCHE - Chi è Emilio Fede

Fede, che ha 89 anni, lo scorso dicembre era anche stato contagiato dal coronavirus. Dopo aver trascorso la prima parte dell’isolamento in un hotel di Napoli, è stato poi ricoverato nel Covid residence dell’Ospedale del Mare, una struttura ricettiva per le persone positive al virus asintomatiche.Dopo il contagio, Fede sembrava essersi rimesso in sesto e aveva deciso di aiutare gli altri: "Voglio destinare una parte non da poco del mio patrimonio a opere di beneficenza per i malati. Lo dico a tutti: basta con gli egoismi", aveva annunciato in un’intervista.

LEGGI ANCHE: Sveva Fede: "Mio padre è un combattente, solo ora vediamo la luce"

Emilio Fede, infatti, voleva creare "una fondazione che assisterà per anni chi ha bisogno di cure: tutto ciò di cui dispongo deve andare alle famiglie malate che non hanno la possibilità di sottoporsi alle terapie per guarire. Ho capito che bisogna tener conto di queste situazioni e che non si può voltare la testa dall’altra parte. In questo modo spingerò le persone a comprendere l’importanza di curarsi. Chi è ammalato ha il diritto di essere sostenuto, lo faccio anche per mia moglie che è una persona straordinaria: vedo lei e penso a tutti gli altri che non possono accedere a cure utili alla loro salute, specie in seguito a questa tremenda pandemia che non ci abbandona".

Due giorni fa il brutto incidente in cui è rimasto coinvolto. "Sono stato fortunato", ha detto, "poteva andare molto peggio". 

GUARDA ANCHE - Astrazeneca e rare trombosi: i sintomi da tenere sotto controllo