Enzo Iacchetti: «Ricevo dai social minacce di morte»

Enzo Iacchetti ha ricevuto numerose minacce di morte.

Come rivela lo storico conduttore di «Striscia la Notizia», le intimidazioni sono giunte tutte sui suoi account web, quindi il 70enne sta ora valutando il silenzio social.

«Dopo anni, da Facebook mi sono tolto, su Tik Tok c'è Berlusconi quindi basta e avanza, sono su Instagram perché Striscia la notizia percorre anche un binario social», spiega Enzo Iacchetti in un'intervista a Fanpage.

«Mi sono scocciato di rispondere alle migliaia di persone che scrivevano: "Ti spacco la faccia, dimmi dove abiti, uccido tuo figlio". Me ne dicevano di tutti i colori, persino che facevo scommesse clandestine, che ero un debosciato, che ero morto».

Stanco degli insulti, Iacchetti ha infine deciso di tutelare la propria salute e perseguire le vie legali.

«Io rispondevo a tutti, personalmente. Il mio medico mi ha detto: lascia stare. Mi sono messo a querelare. Ci sono svariate cause in corso, le sto vincendo tutte, e i soldi vanno in beneficienza» ha concluso Iacchetti, forte della sua esperienza e del sostegno del pubblico. «Non è vero che a 70 anni è come averne 50. A 70 ne hai 70. Questo periodo di pandemia mi ha un po' stroncato. Ma sono felice perché c'è tanta gente che mi vuole bene».