Epilazione definitiva: laser a diodo o luce pulsata? Differenze

Epilazione definitiva

Non dover più pensare ai peli, cerette e rasoi è davvero un sollievo. Con il passare degli anni si è finalmente arrivati a delle innovazioni per quanto riguarda la rimozione dei peli: l’epilazione definitiva. I risultati che si ottengono sono davvero sorprendenti: bastano poche sedute e non si dovrà più ricorrere a cerette e rasoi così da potersi rilassare definitivamente senza problemi. In generale ci sono due metodi che risultano essere i più richiesti: laser a diodo e luce pulsata.

Laser e luce pulsata: sono la stessa cosa?

Entrambi i metodi utilizzano un’energia luminosa che viene trasformata in energia termica, ovvero calore, e ciò cambia nei due metodi è la lunghezza d’onda:il laser emette un unico tipo di luce che viene assorbito solo dalla melanina contenuta nel bulbo del pelo; la luce pulsata contiene tutte le lunghezze d’onda. Sia il laser sia la luce pulsata vengono effettuati su pelle depilata. Durante la seduta si passa un manipolo sulla pelle e una volta finita la seduta si stende una crema lenitiva.

Tra i due metodi cambia anche il numero di sedute necessario: con il laser servono otto sedute per le donne e dodici per gli uomini, con la luce pulsata quindici-venti per la donna, mentre sull’uomo non sempre si riesce a raggiungere la profondità dei bulbi e quindi a ottenere il risultato definitivo.

Epilazione definitiva: laser

Una delle tecniche più usate ed efficaci per quanto riguarda l’epilazione è quella effettuata con l’uso del laser. Questo consente di poter rimuovere definitivamente il problema legato alla ricrescita del pelo: quest’ultimo non sarà strappato dalla pelle in quanto il raggio laser si occuperà a distruggerlo completamente. Questa tecnica va ad attaccare il bulbo pilifero senza causare danni alla pelle. Il segreto sta nella caloria dello strumento che supera i 60°, la temperatura è così in grado di non permettere più ai peli di ricomparire.

Il laser inoltre è più rapido perché emette una luce con un’unica lunghezza d’onda che viene assorbita solo dalla melanina contenuta nel bulbo del pelo, che si trasforma in calore e lo distrugge. Quindi più il pelo è grosso e scuro più il laser è efficace. Per questo il laser funziona bene su peli grossi come quelli di inguine, ascelle e mezza gamba e più sono scuri più sarà efficace il laser. Se sono chiari con meno melanina e sottili è meno efficace.

Epilazione definitiva: luce pulsata

La seconda tecnica per eliminare per sempre il pelo è l’epilazione a luce pulsata. In questo caso si utilizza la luce policromatica ad elevata intensità.

L’epilazione a luce pulsata è un metodo di depilazione più recente. Ambedue i procedimenti si basano sulla fototermolisi selettiva: attraverso di essa l’energia viene assorbita da un cromoforo, il suo obiettivo è quello di trasformarla in calore. I peli quindi tendono a surriscaldarsi e le strutture rigeneratrici vengono spogliate definitivamente. Questa tecnica se fatta bene rimane la pelle vicino al follicolo completamente immutata. Per quanto riguarda invece la parte inerente alle lunghezze d’onda queste variano a seconda dello spettro, il range può avere un minimo di 590 nanometri e un massimo di 1200 nanometri.