Ermetica fuori, emozionale dentro: la doppia anima di una micro-casa fortificata in mezzo al bosco

Di Redazione Digital
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Photo Marte.Marte Architekten
Photo credit: Courtesy Photo Marte.Marte Architekten

From ELLE Decor

Otto metri per otto di base, 9,5 per altezza e 95 metri quadrati di superficie quadrata: sì, quando si parla di micro-case, le misure contano. Compatta e abitabile per definizione, la Tiny House progettata da Marte.Marte Architekten è tra gli esempi più recenti di questa particolare tipologia di costruzione che, ideata per popolare lo spazio all'insegna del nomadismo, riflette le pratiche più attuali del nuovo abitare. Monolitica, come se fosse scolpita nella pietra, l'edificio disegnato dal team austriaco di Feldkirch si erge come unai una piccola torre nel mezzo di una romantica radura nel bosco. Simile a una fortezza, dall'esterno appare così: ermetica e introversa. Mentre i blocchi accatastati uno sopra l'altro lasciano aperto il dialogo tra dentro e fuori attraverso le geometriche fessure in vetro, dall'interno, la struttura spaziale si apre allo spettatore con grande emozione.

Photo credit: Courtesy Photo Marte.Marte Architekten
Photo credit: Courtesy Photo Marte.Marte Architekten

Bordata da soffitti lisci e materici pavimenti in legno, la casa appare all'esterno spigolosa e ruvida. Una volta varca la soglia di Tiny House, le pareti massicce in calcestruzzo isolante creano infatti un'inconfondibile sequenza di stanze incastonate su ogni livello di dimensioni diverse. La composizione spaziale che ne risulta è come una scultura morbida penetrata a tratti da profonde incisioni che, se ben osservate, rivelano all'occhio più attento la foresta circostante. A collegare i tre piani abitativi, disposti uno sopra l'altro, c'è poi una piccola scala a chiocciola che, dall'ingresso che abbraccia anche un studio al centro, conduce direttamente al livello superiore dove le tre stanze formano una straordinaria zona giorno. Le ampie pareti in cemento armato suggeriscono infatti un'atmosfera abitativa introversa e protettiva che si interrompe solo nelle aperture finestrate che rivelano viste differenziate dello spazio naturale al di fuori.

Photo credit: Courtesy Photo Marte.Marte Architekten
Photo credit: Courtesy Photo Marte.Marte Architekten

Ma è all'ultimo piano che si concentra l'intimità della micro-casa fortificata: separati da superfici in vetro che collegano il pavimento al soffitto, tre camere da letto e un bagno si dispiegano comunicando tra di loro. Tra la corposità del cemento e il calore del legno, le installazioni tecniche di Tiny House sono ridotte al minimo: se i LED emettono una luce simile a quella di una candela, la trasparenza del vetro è il tratto d'unione tra la casa e la natura circostante.

Photo credit: Courtesy Photo Marte.Marte Architekten
Photo credit: Courtesy Photo Marte.Marte Architekten