ESCLUSIVA - Fondo sovrano Abu Dhabi tratta con Kkr e governo ingresso in rete Tim - fonti

di Giuseppe Fonte e Elvira Pollina
·1 minuto per la lettura
Il logo Telecom Italia (Tim) nel quartiere di Rozzano a Milano

di Giuseppe Fonte e Elvira Pollina

ROMA/MILANO (Reuters) - Il fondo sovrano di Abu Dhabi sta trattando con Kkr e il governo italiano un investimento nell'ultimo miglio della rete fissa di Telecom Italia (Tim) , riferiscono tre fonti vicine alla situazione.

Kkr punta a vendere ad Adia, il più grande fondo sovrano degli Emirati Arabi Uniti, fino al 30% del veicolo tramite il quale il fondo Usa detiene il 37,5% di FiberCop, la società in cui Tim ha fatto confluire la porzione di rete che va dagli armadi fino alle abitazioni, per 1,8 miliardi di euro.

In virtù di questo, Adia, che a sua volta opererebbe l'investimento tramite il veicolo Infinity Investments, deterrebbe indirettamente intorno al 10-11% di FiberCop, senza alcun diritto di governance, spiega una delle fonti.

"Adia sarebbe un investitore indiretto e passivo", spiega una delle fonti.

L'operazione è stata notificata da Adia e Kkr ai sensi della normativa sul golden power al governo, che ha dato recentemente il via libera all'ingresso di Kkr in Fibercop, condizionandolo all'impegno di favorire la creazione della rete unica con Open Fiber. Tim, spiegano le fonti, sarà audita in merito dal comitato golden power all'inizio di dicembre.

Tim, Adia e Kkr non hanno commentato. Nessun commento da Palazzo Chigi.

(In redazione a Milano Cristina Carlevaro, Gianluca Semeraro)