Eva Henger a Live Non è la D’Urso: “Sono delusa da mia figlia”

eva henger

Nell’ultima puntata di Live-Non è la D’Urso, Eva Henger ha replicato alla figlia Mercedesz, dopo che la giovane ha confessato in diretta tv che Riccardo Schicchi non è suo padre. L’ex pornostar ha confermato la notizia, ma ha ribadito di non aver approvato il fatto che Memi abbia reso pubblica la notizia.

Eva Henger a Non è la D’Urso

Eva Henger, anche se all’inizio di questa storia aveva dichiarato che non sarebbe mai andata in televisione a parlarne, è stata ospite dell’ultima puntata di Live-Non è la D’Urso. L’ex pornostar ha replicato alle dichiarazioni fatte dalla figlia Mercedesz in merito alla paternità di Riccardo Schicchi. Eva ha confermato che il compianto regista di film a luci rosse non è il padre biologico di Memi, ma ha ribadito che questa notizia sarebbe dovuta rimanere lontana dalla televisione. La Henger ha dichiarato: “Ricordo quando dissi la verità a Memi, già mia madre gliel’aveva detta… Il padre biologico l’ha riconosciuta, l’ha vista appena è nata ma poi non se n’è interessato. Ho chiesto a Mercedesz, a 17 anni, se fosse interessata a conoscere i suoi nonni. Lei andò a trovarli, passò 2 giorni con loro. Si accordarono per sentirsi su Skype ma dopo 6 mesi, non si fecero più vivi. Io non sono arrabbiata con Mercedesz. Riccardo era un uomo meraviglioso, ha dato la vita ai suoi figli, l’unica richiesta di Riccardo era che questa cosa non si sapesse pubblicamente. È come se fosse stato rubato il suo ruolo di padre. Eva ha ribadito più volte di non essere arrabbiata con Memi, ma il suo tono non sembra affatto tranquillo.

La delusione di Eva

Eva, prima di congedarsi dal salottino della D’Urso, ha ribadito di essere delusa da Mercedesz per aver fatto uscire questa notizia. Per avvalorare la sua tesi, ovvero che tutti erano al corrente di questa delicata faccenda, ha portato con sé una testimone d’eccezione, ovvero la segretaria di Schicchi. Prima dell’ingresso della sua ‘prova choc’, la Henger ha dichiarato: “Non è vero che lo sapevano pochissime persone. Io ho dimostrato alla scuola dove andava che avevo l’affidamento totale. Io avrei preferito che lei, davanti al giornalista, gli dicesse: ‘Non ne voglio parlare’. Io voglio bene a Riccardo e rispetto la sua memoria. Tutti sapevano la verità. Sono delusa per la memoria di Riccardo. Ai giornalisti che mi hanno chiamato, io ho sempre detto che non ne volevo parlare”. Eva non vuole iniziare una guerra con Mercedesz, ma non può nascondere la grande delusione che sta provando nei confronti della sua bambina. La segretaria di Schicchi, una volta entrata in studio, ha dichiarato: “A me dispiace di essere qui. Non voglio che Eva e Mercedesz continuino a litigare, anche perché Riccardo ci teneva tanto. Confermo ciò che dice Eva, che ho conosciuto prima di Riccardo. Poi loro si sono innamorati e quando hanno deciso di sposarsi, mi ha spiegato che Eva aveva già una figlia avuta da una precedente relazione. Riccardo aveva una ventina di collaboratori e tutti sapevano la verità”. Ora, giusto per essere obiettivi: il fatto che i collaboratori di Schicchi sapessero la verità non significa che “tutti sapevano”, così come sostiene l’ex pornostar. Prima di salutare Carmelita, le Henger ha candidamente detto che la sua bambina sta gonfiando a tutti i costi” questa storia e che lei non capisce perché lo stia facendo.