Ezio Greggio ricorda Gianfranco D’Angelo: «Eravamo una coppia di mezzi delinquenti»

Ezio Greggio è stato ospite alla trasmissione «Stasera c'è Cattelan» su Rai 2, dove si è raccontato senza filtri.

In particolare ha voluto ricordare l’amico di una vita Gianfranco D'Angelo, scomparso prematuramente a Roma nell’agosto del 2021.

«Ce l’abbiamo sempre qua Gianfranco, eravamo una coppia di mezzi delinquenti e ne abbiamo combinate di ogni tipo - ammette il conduttore di Striscia la Notizia -. Gli anni novanta sono stati fantastici, il clima era più tranquillo e divertente. Oggi invece i tempi non stanno aiutando».

Ezio ha poi accennato anche al suo libro «N°1», in cui ripercorre i momenti più belli della sua carriera, senza tralasciare il rapporto con Enzo Iacchetti.

«Enzino mi ispira tantissimo, abbiamo un rapporto speciale e durante le puntate ci raccontiamo tanto anche della nostra vita privata tra un servizio e l’altro. Così quando sono finiti i filmati ridiamo un po’ per quanto visto e un po’ per le cose che ci siamo appena raccontati».

Qualche giorno fa Enzo ha anche ricordato con affetto Gina Lollobrigida, morta a 95 anni lunedì 16 gennaio a Roma.

«Lei era la più diva di tutti, in assoluto. Lo era proprio per come si presentava, per come sapeva ottenere grandi ovazioni da parte del pubblico. In quella edizione (Festival della Commedia di Montecarlo, ndr) c’era anche Silvana Pampanini, ecco lei venne da me e mi disse: sia chiaro, io non esco prima della Pampanini. Poi venne la Pampanini e mi disse: io non esco prima della Lollobrigida. La soluzione fu dire che non le presentavo in ordine di importanza, anche se non era vero».