Ezio Greggio: torna il regolare Montecarlo Film Festival de la Comédie

·1 minuto per la lettura

Dopo due edizioni afflitte dalla pandemia, torna il regolare Montecarlo Film Festival de la Comédie.

Al timone per il 19esimo anno consecutivo c'è Ezio Greggio: fondatore della rassegna, che quest'anno è in calendario dal 25 al 30 aprile con otto film in concorso e fuori concorso.

«È il festival della resistenza dopo 2 edizioni eroiche: nel 2020 siamo riusciti a farlo mentre Cannes non ce l'ha fatta. Lo scorso anno il problema c'era ancora e non abbiamo avuto contagi. Quest'anno il pubblico sarà al completo in sala, ma con la mascherina. Certo, le immagini della guerra sono devastanti. Ma da qui lanceremo un messaggio di pace e solidarietà: occorre resistere con un occhio all'Ucraina e opporci all'oscurità che avanza. Il cinema è in difficoltà? Le sale fanno fatica, sono in crisi, ma Montecarlo è la dimostrazione che il cinema c'è», ha dichiarato Ezio Greggio nella sua intervista a MetroNews.

La giuria del Montecarlo Film Festival ha collezionato un premio Oscar e i giurati sono altrettanti nomi eccellenti.

«Abbiamo un presidente di giuria 2 volte premio Oscar, Paul Haggis. E giurati illustri come Tom Leeb, Clara Ponsot, Pierpaolo Spollon tra i più eclettici oggi in Italia. E avremo Luca Argentero che riceverà il Premio alla Carriera qui al Festival: un attore versatile davvero speciale».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli