Famiglie bilingui: i bambini iniziano a parlare più tardi?

·1 minuto per la lettura
famiglie bilingui
famiglie bilingui

I bambini delle famiglie bilingui iniziano a parlare più tardi? A volte. Tuttavia, gli esperti dicono che il ritardo è temporaneo e, a circa 5 anni, la maggior parte dei bambini bilingui sono fluenti in entrambe le lingue.

I bambini delle famiglie bilingui iniziano a parlare più tardi?

C’è spesso un leggero ritardo nello sviluppo di entrambe le lingue in una famiglia bilingue. Con il tempo, però, i bambini bilingui possono raggiungere i loro coetanei e avere il vantaggio di comunicare in due lingue con competenza.

A lungo termine, il vantaggio di conoscere due lingue offre grandi benefici. La fluidità in più di una lingua può aprire molte porte, specialmente nel mondo professionale. Crea anche opportunità per l’istruzione, i viaggi, la comunicazione con i parenti più anziani, e così via.

Come insegnare ai bambini a essere bilingui

I ricercatori hanno scoperto che un bambino impara a essere bilingue attraverso la quantità e la qualità della seconda lingua parlata intorno a lui. I bambini imparano meglio in un ambiente da persona a persona invece di un servizio di video o streaming che insegna una seconda lingua.

famiglie bilingui linguaggio
famiglie bilingui linguaggio

Di quante sessioni di gruppo avrebbe bisogno il vostro bambino? Studi precedenti hanno scoperto che 12 sessioni in 5 settimane, per un totale di sole 6 ore di esposizione alle lingue straniere, sono necessarie per imparare la seconda lingua. Per i bambini più grandi, invece, sessioni di gioco quotidiane di un’ora in un ambiente sociale con insegnanti di inglese per 18 settimane hanno portato a dei risultati significativi di apprendimento.

Ciò che potrete fare è far sì che il vostro bambino giochi almeno un’ora al giorno con un bambino che parla la lingua che vorreste che imparasse.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli