Fare la tinta è causa di malattie gravi?

·2 minuto per la lettura
tinte per capelli
tinte per capelli

Le tinte per capelli sono uno dei prodotti più utilizzati per coprire i capelli bianchi o per un semplice cambio di look. La maggior parte delle donne, in Italia, utilizza questo prodotto e proprio per questo molti si son chiesti se tingere i capelli può essere dannoso per la salute.

Tinte per capelli: quali sono i rischi?

Spesso nei negozi ci si imbatte in confezioni di tinte per capelli che indicano che sono senza ammoniaca. Purtroppo scegliere questo tipo di tintura non mette al riparo dai rischi per la salute, perché molto spesso l’ammoniaca viene sostituita con altre sostanze molto simili.

I rischi per la salute sono concreti se si pensa che le sostanze contenute nelle tinture per capelli penetrano nell’organismo attraverso i bulbi piliferi. Scopriamoli insieme.

Indebolimento dei capelli

Inutile girarci intorno, le tinture per capelli a volte possono rovinare la chioma e indebolirla. Questo succede perché molte tinture contengono resorcina, una sostanza dannosa che inibisce la produzione di cheratina e indebolisce i capelli.

Da evitare in gravidanza

Le tinture per capelli, proprio a causa di alcune sostanze contenute al loro interno, sono assolutamente sconsigliate durante la gestazione. In particolare la parafenilendiammina è la sostanza che causa malformazioni al feto se si effettuano tinture ai capelli durante i primi 3 mesi di gravidanza.

Occorre fare attenzione alle tinture che si usano anche durante il secondo semestre di gestazione e scegliere tinte che non contengono ammoniaca.

Allergie

Le allergie possono verificarsi a causa di due sostanze presenti nelle tinture per capelli: para-fenilendiammina e toluene-2,5 diammina. Queste sostanze possono dare vita nei soggetti predisposti ad allergie più o meno gravi. Si possono verificare bruciore, irritazione, arrossamenti della cute. Nelle allergie più estese si possono verificare irritazioni anche agli occhi e al naso e, nei casi più gravi, si può arrivare anche allo shock anafilattico.

Cancro al seno

Un tema ancora molto dibattuto e discusso è l’effettiva correlazione tra insorgenza di tumori al seno e utilizzo prolungato di tinture per capelli. Sono stati fatti diversi studi in proposito, ma ancora non si è giunti a risultati certi. Gli studiosi sono ancora in fase di ricerca, ma concordano tutti nel dire che non vi è una singola sostanza responsabile del cancro. Il rischio, infatti, è rappresentato dall’insieme delle sostanze contenute nelle tinture per capelli.

Altre malattie

Al contrario del cancro al seno, è stato dimostrato che le tinture per capelli possono causare tumore alla vescica, la leucemia e il linfoma non Hodgkin. Questo perché nelle tinte sono presenti le amine aromatiche che vengono assorbite dall’organismo ed entrano in circolo nel sangue. Per essere espulse, tali sostanze devono essere metabolizzate dal fegato che, nel fare questo, produce sostanze tossiche e potenzialmente cancerogene.