Farmaceutica, la pugliese Gelesis quotata in borsa a New York

·1 minuto per la lettura

(Adnkronos) - "Grande soddisfazione del Gelesis. Un importante traguardo per l’azienda salentina"che ha fatto il suo esordio a Wall Street, quotandosi nella più prestigiosa borsa del mondo. Un grande motivo di orgoglio per la nostra Puglia”. Il presidente di Confindustria Puglia Sergio Fontana si congratula con la start up che produce un dispositivo medico per contrastare il sovrappeso e l’obesità. Gelesis è diventata una multinazionale farmaceutica grazie alla partnerhip con la Pure Tech Health Plc.

L’azienda pugliese ha una sede a Boston e, credendo fermamente nelle possibilità del nostro territorio, ha mantenuto la produzione e gran parte delle attività di ricerca e sviluppo a Calimera, investendo anche in una nuova struttura a Surbo.

“La quotazione in borsa è uno strumento strategico - afferma il Presidente Fontana - per generare crescita e creare valore e benessere, rafforzando la credibilità e visibilità delle aziende e del suo territorio. La Gelesis ha raggiunto questo obiettivo grazie all’intuizione e alla lungimiranza del professor Alessandro Sannino, docente dell’Università del Salento che ha ideato la pillola, e al lavoro di tanti giovani ricercatori. Queste storie di successo testimoniano come sia di fondamentale importanza per le nostre aziende e per l’intera regione continuare ad investire nel capitale umano e nella sua formazione”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli