Fca, tre giorni cassa integrazione in stabilimento Maserati a Grugliasco - Fiom

·1 minuto per la lettura
Il logo Fiat Chrysler Automobiles presso la sede statunitense a Auburn Hills, Michigan

MILANO (Reuters) - Fiat Chrysler ha deciso tre giornate di cassa integrazione per tutti i 1.337 dipendenti dello stabilimento Maserati di Grugliasco, sito produttivo del polo torinese del gruppo automobilistico.

Lo annuncia in una nota la Fiom Cgil di Torino, a cui la decisione è stata comunicata stamane dall'azienda.

Il rimbalzo del mercato automobilistico nel terzo trimestre, aiutato dagli incentivi governativi al settore, insieme all'entrata in produzione di nuovi modelli, aveva favorito una progressiva saturazione degli impianti di Fca in Italia.

Tuttavia il riacutizzarsi della pandemia di Covid-19 e il nuovo conseguente rallentamento del mercato nel quarto trimestre hanno costretto il gruppo a ricorrere a nuove giornate di cassa integrazione.

Le giornate di cassa integrazione annunciate per Grugliasco sono il 3, 4 e 7 dicembre, comunica la Fiom di Torino.

"L'acquisto da parte di Peugeot della Fiat si concluderà nei primi mesi del prossimo anno, serve ottenere adesso impegni precisi per la nostra città" commentano il segretario generale della Fiom Cgil di Torino Edi Lazzi e il responsabile della Maserati per la Fiom Gianni Mannori.

(Giulio Piovaccari, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)