Febbre: un bagno può abbassare la febbre?

·2 minuto per la lettura
abbassare la febbre
abbassare la febbre

Se tuo figlio ha una temperatura inferiore a 39 gradi, mangia e si comporta bene, non hai bisogno di fargli un bagno per abbassare la febbre. Infatti, poiché la febbre può aiutare il tuo bambino a combattere un’infezione, è una buona idea lasciare che faccia il suo corso. Naturalmente, quando la temperatura di tuo figlio sale, può renderti nervosa (soprattutto se ha già avuto una crisi febbrile) e lui non è a suo agio.

Se il bambino è davvero a disagio (tanto da non riuscire a dormire), allora ti suggerirei di dargli la dose appropriata di acetaminofene o ibuprofene per far scendere la febbre. Ovviamente, però, parlane prima col pediatra. Sono entrambe buone medicine, ed entrambe forniscono lo stesso sollievo di base dalla febbre e dal dolore, anche se hanno strutture chimiche ed effetti collaterali diversi. L’ibuprofene è raccomandato solo per i bambini dai 6 mesi in su.

Se i farmaci per abbassare la febbre non sono una buona opzione – perché è allergico alle medicine o preferisci non dargliene – un bagno tiepido non gli farà male e può aiutare a ridurre la sua temperatura.

Devo fare un bagno a mio figlio per far abbassare la febbre?

Fare il bagno a un bambino con la febbre era una pratica comune prima che questi riduttori di febbre fossero disponibili. Assicurati solo che l’acqua sia tiepida o calda, non fredda, perché rabbrividire può far aumentare la temperatura del tuo bambino invece di aiutarlo ad abbassarla. Potresti anche scoprire che al tuo bambino piace un panno fresco sulla fronte. I bagni con l’alcool erano popolari, ma non sono più raccomandati perché possono raffreddare il tuo bambino troppo velocemente, il che può fargli salire pericolosamente la temperatura.

L’alcol è anche facilmente assorbito attraverso la pelle o attraverso i polmoni quando viene inalato. Questo può causare avvelenamento da alcol e portare al coma o ad altre gravi complicazioni mediche. In questo caso è di vitale importanza affrettarsi e reagire in modo tempestivo, così da evitare gravi conseguenze. Ci sono modi decisamente migliori per ridurre la febbre di tuo figlio. Tieni anche presente che infagottare il tuo bambino può fargli aumentare la temperatura, quindi se stai cercando di far abbassare la febbre, non ammassare i vestiti o le coperte.

Ricorda, infine, di non dare l’aspirina ai bambini a meno che un medico lo consigli. L’aspirina mette i bambini a rischio di una malattia rara ma potenzialmente fatale chiamata sindrome di Reye. Nessuno sa cosa causi questa sindrome, ma non è contagiosa, quindi è impossibile prenderla da qualcun altro. Per evitare che un bambino sviluppi la condizione, non dare mai l’aspirina a chi ha 19 anni o meno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli