Fedez: "La rottura con J-Ax? Forse non servivo più. Da Rovazzi neanche un sms dopo la nascita di Leone"

HuffPost
Fedez

Le paure, le gioie, i dolori per le amicizie finite e la voglia di guardare avanti. Fedez si confessa a Peter Gomez durante la prima puntata della nuova stagione de La Confessione, il programma condotto dal giornalista sul Nove. “Durante una risonanza magnetica alla testa mi è stata trovata una piccola cicatrice bianca, una cosa chiamata ‘demielinizzazione’”, un segno che, potenzialmente, può rientrare tra i sintomi della Sclerosi Multipla o di altre malattie demielinizzanti. Fedez ha spiegato come la scoperta sia stata un “motivo per iniziare un percorso per migliorare e per scegliere” le sue battaglie.

“Sono dovuto restare sotto controllo perché, clinicamente, quello che mi hanno riscontrato è una sindrome radiologicamente verificata, ovvero la demielinizzazione è quello che avviene quando hai la sclerosi multipla”. Il rapper, marito dell’influencer Chiara Ferragni, ha continuato: “Ti trovano questa cosa e ti dicono: ‘Guarda, devi stare sotto controllo’ perché può essere, come no, che si tramuti in sclerosi”.

“Mi sono chiesto ‘se dovesse succedermi qualcosa: io per cosa ho combattuto?’. Allora ho cambiato modo di lavorare, di vivere la mia famiglia, ho ritrovato il piacere di scrivere e di fare musica. Ho messo da parte il rancore”, ha detto l’artista. “Un pensiero per mio figlio Leone? Semmai dovessi vedere quest’intervista, sappi che io sto lavorando per fare in modo che il tuo futuro sia migliore del mio passato”.

Leggi anche...

“Nell’ultimo anno e mezzo mi sono sentito più volte sull’orlo del baratro”, ha confidato il cantante. “In passato ho sofferto di crisi di panico. Ho trovato un dottore che mi ha aiutato a superarli senza prendere farmaci, cosa fondamentale per me che ho bisogno di rimanere sempre lucido”.

“Cosa...

Continua a leggere su HuffPost