Ferrari SF90 Spider è la cabrio di serie più potente al mondo

Di Gianluca Pezzi
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Ferrari
Photo credit: Ferrari

From Esquire

Ferrari cala l’asso e presenta la cabrio di serie più potente al mondo: sono ben 1.000 i cv sprigionati dal powertrain della versione spider della SF90 Stradale. Quello che non cambia è invece la filosofia con la quale è stata progettata: un design futuristico e innovativo che trasmette sia l’attitudine racing dell’auto quanto il concetto di supercar di gamma.

A vettura chiusa, fiancata, frontale e posteriore della SF90 Spider rispettano i caratteri distintivi della SF90 Stradale. Non si tratta di una banalità, considerando che l’architettura prevede l’alloggiamento di un tetto a scomparsa e che era necessario mantenere inalterate le performance di rigidezza del telaio. Anche a tetto riposto, le proporzioni della SF90 Stradale vengono trasferite alla SF90 Spider senza compromessi.

Photo credit: Ferrari
Photo credit: Ferrari

La definizione degli interni è stata guidata dalla riprogettazione dell’HMI, che ha compiuto sin dalla SF90 Stradale un vero e proprio balzo in avanti. La strumentazione di bordo è quasi totalmente digitale. Grazie all’introduzione dell’head-up display, le informazioni principali possono essere proiettate sul parabrezza all’interno del campo visivo del pilota, permettendogli quindi di non distogliere l’attenzione dalla guida in osservanza alla filosofia “Occhi sulla strada, mani sul volante” che guida da sempre lo sviluppo di ogni Ferrari da Formula 1 e che è stata gradualmente trasferita sulle vetture sport stradali.

Photo credit: Ferrari
Photo credit: Ferrari

Il propulsore, vero gioiello della vettura, rimane protagonista indiscusso, ben visibile sia a tetto chiuso sia en plein air. Stiamo parlando di un powetrain caratterizzato dall’architettura ibrida plug-in in cui il motore endotermico V8 turbo da 780 cv è integrato a due motori elettrici all’anteriore ed uno al posteriore che deriva direttamente dalla F1. La sinergia tra motore endotermico e motori elettrici permette appunto di raggiungere la potenza massima di 1000 cv e di posizionare SF90 Spider al vertice non solo della gamma della Casa di Maranello, bensì dell’intera categoria.

La spider eredita dalla SF90 Stradale la sua impostazione estrema da supercar di gamma e le sue prestazioni da primato, riuscendo ad incrementarne il piacere di guida e la fruibilità grazie all’ultima versione del tetto rigido ripiegabile RHT. Si tratta una soluzione che consente di aprirsi e chiudersi in soli 14 secondi anche a vettura marciante.

Photo credit: Ferrari
Photo credit: Ferrari

Se non fosse sufficiente, come sulla SF90 Stradale, anche per la SF90 Spider viene proposto un allestimento aggiuntivo disponibile su richiesta per chi intende estremizzarne l’impostazione corsaiola. Si chiama “Assetto Fiorano” e si differenzia dall’allestimento standard per una serie di contenuti tecnici come gli ammortizzatori Multimatic derivati dall’esperienza Ferrari nelle competizioni GT con regolazione ottimizzata per l’utilizzo in pista, impiego di materiali ad alte prestazioni come fibra di carbonio e titanio per alleggerire la vettura di 21 kg, lo spoiler posteriore in fibra di carbonio, i pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2 omologati per l’uso stradale e studiati per migliorare la performance in pista in condizioni di asfalto asciutto ed una livrea bicolore dedicata che accentua ulteriormente la vocazione racing della vettura.

La SF90 Spider sarà proposta con un prezzo a partire da 473.000 euro, ovvero circa il 10% in più rispetto alla SF90 Stradale. Per le consegne sarà necessario attendere il secondo trimestre del 2021.