I figli di Valeria Mazza sono cresciuti (benissimo) e l'ultima foto postata su Instagram conferma

Di Monica Monnis
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Stephane Cardinale - Corbis - Getty Images
Photo credit: Stephane Cardinale - Corbis - Getty Images

From ELLE

Prendi una delle top model più famose al mondo (che a 48 anni è una meraviglia proprio come quando nel 1996 dal palco di Sanremo ci ha lasciato letteralmente senza fiato) e suo marito, un imprenditore conosciuto per il suo cuore gentile, l'eleganza (e la passione per gli abiti su misura) e i loro quattro splendidi ragazzi che sembrano essere usciti da un cartellone pubblicitario. Valeria Mazza nella consueta foto di inizio anno (rigorosamente in total white come vuole la tradizione argentina secondo cui vestirsi di bianco la sera del 31 dicembre sarebbe di buon auspicio per il nuovo anno ndr) con il suo Alejandro Gravier e i quattro figli è over the top, riprova della sua bellezza autentica non intaccata da bisturi e punturine che rivive (in dna gratias) in Balthazar, 21, Tiziano, 18, Benito, 15 e Taína, 12. Vedere per credere.

Valeria, splendida as usual con un abito a portafoglio con volant e una cintura dorata in pendant con i sandali flat, sorride al fianco di Alejandro, sua metà della mela da 30 anni (e marito da 22) impeccabile con un completo, ça va sans dire, candido come la neve, spezzato da accessori rosso fuoco. Ma a rubare la scena della cartolina di buon 2021 della famiglia Mazza Gravier, i quattro eredi, da Balthazar, il figlio maggiore con camicia e jeans total white e sneakers griffate alla "piccola" Taína (la ricordate avvistata con sua mamma alla Milano Fashion Week un anno fa?) con un abito corto dal mood romantico con maniche trasparenti (per Tiziano una camicia con collo alla coreana, mentre Benicio ha optato per un look classico e piedi nudi). "Felice anno nuovo", ha scritto Valeria postando i risultati dell'ultimo shooting dell'anno scattato nel parco nella fattoria di famiglia nell'esclusiva Punta del Este in Uruguay, "brindo alla famiglia, all'amicizia e alla speranza di essere tutti più tolleranti, rispettosi e amorevoli gli uni con gli altri".

Quattro figli di cresciuti sotto i riflettori ma con tutta la volontà di brillare di luce propria. "Quando ero piccolo, la fama di mia madre mi dava fastidio. Non so se fosse per gelosia, ma mi faceva arrabbiare quando chiedevano le foto", ha raccontato Tiziano alla rivista Hola! parlando con franchezza della sua infanzia e del suo rapporto con la fama (indiretta). Oggi il diciottenne finisce sui giornali, ma principalmente per merito suo. Tiziano Gravier, infatti, è una delle grandi promesse dello sci: a dodici anni, e dopo essersi classificato primo nella sua categoria in Sud America, ha iniziato a rappresentare il suo paese, l'Argentina, a livello internazionale. Ha vinto cinque coppe del mondo: tre in Andorra (una nel 2015 e due nel 2018), una in Canada (2016) e una in Croazia (2017). E nel gennaio del 2020, ha fatto la storia ottenendo il miglior risultato individuale di un atleta nazionale ai Giochi olimpici giovanili invernali di Losanna, in Svizzera. Il sogno è quello di trionfare nella Junior World Cup, che si svolgerà, se la pandemia lo permetterà, nel marzo 2021 a Bansko, in Bulgaria, non dimenticandosi mai che la priorità rimane lo studio (è iscritto a Digital Business presso l'Università di San Andrés ndr).

Physique du rôle invidiabile (sbirciare Instagram per credere), testa sulle spalle (e Valeria da vera e propria #proudmom gongola) e con tutte le intenzioni di lasciare il segno (sulla neve fresca). Feliz Año Nuevo.