Filippo Celli irrompe nel grande golf: "Mi voglio godere ogni secondo"

Instagram

AGI - “È stato tutto davvero emozionante, dopo aver imbucato il putt finale ho avuto un crollo di pressione e mi sono lasciato andare. Quasi difficile descriverlo a parole”. Si esprime così in un'intervista all'AGI Filippo Celli, golfista romano 21enne, a poche ore di distanza dal successo dell'European Amateur Championship disputato a Valencia, in Spagna. Il giovane azzurro è riuscito a prevalere con uno score finale di -8 davanti al danese Rasmus Neergaard-Petersen (-7) e allo scozzese Calum Scott (-6). “Partire da leader all'ultimo giro non è stato facilissimo - spiega Celli - C'era tanta pressione e la notte prima non sono riuscito a dormire molto”.

Il quarto italiano a vincere

Filippo è il quarto italiano a scrivere il proprio nome nell'albo d'oro del torneo, in cui figurano anche nomi illustri di golfisti di caratura mondiale, come Rory McIlroy e Sergio Garcia: “È una soddisfazione enorme, incredibile mettere il mio nome su un trofeo sollevato in passato da attuali grandi campioni. Speriamo sia il primo di tanti trionfi - si augura Celli, cresciuto sul green dell'Olgiata Golf Club seguendo le orme del papà - Quando ero piccolo lo seguivo per i campi, lui è molto amico di Dino Zoff e si divertivano a giocare insieme. Lo trovavo divertente ma non mi aveva mai appassionato più di tanto come sport. Poi all'età di 13 anni, quando papà è andato a giocare all'Olgiata, ho iniziato le giovanili in quel Club e da lì è sbocciata la mia passione. Capii subito che il golf sarebbe diventato la mia vita”.

Quello dell'European Amateur Championship è un trionfo che è valso anche un altro importante traguardo per Filippo, quello della prossima partecipazione al The Open Championship, competizione tra le più importanti al mondo, nonché il più antico tra i quattro tornei Major esistenti.

La sfida in Scozia

Sarà il terzo italiano insieme a Francesco Molinari ed Edoardo Migliozzi a mettere piede sullo storico Old Course di St. Andrews (Scozia), dal 14 al 17 luglio: “Sarà tantissima l'emozione, probabilmente sarà anche la settimana più bella della mia vita fino ad ora. L'obiettivo sarà godermi al meglio qualsiasi secondo di ogni giornata, cercando di giocare il miglior golf possibile - spiega il giovane azzurro - Sarà un'esperienza affascinante, ma prima la mia concentrazione sarà tutta per gli Europei a squadre. L'obiettivo sarà vincere anche insieme ai miei amici e compagni”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli