First ladies è la serie tv dedicata alle mogli dei presidenti americani ed è già sulla bocca di tutti

Di Francesca D'Angelo
·2 minuto per la lettura
Photo credit: NBC - Getty Images
Photo credit: NBC - Getty Images

From ELLE

Non so voi, ma qui stiamo già sgranocchiando i pop corn solo a leggere le (ghiottissime) notizie su The first Ladies: la nuova serie tv di Showtimes, dedicata alle mogli dei presidenti americani. Il progetto ci piace da morire, per un sacco di buonissimi motivi. Prendete pure voi i pop corn che ora ve li spieghiamo.

Primo: ci vorrà ancora del tempo prima di avere un presidente americano donna. Ok, magari non poi così tanto tempo, ma di certo non possiamo stare qui a gufare sul (non certo giovanissimo...) Joe Biden per vedergli succedere la sua vice, Kamala Harris. Non sarebbe carino. Nulla però ci vieta di interrogarci su come la presidenza americana è stata vista e vissuta negli anni dalle donne. Sebbene infatti non siano lì, sullo scranno presidenziale, a formulare solenni sermoni, le donne ci sono sempre state alla Casa Bianca. Stiamo parlando delle first ladies: le mogli degli uomini più potenti del pianeta. Volete che non abbiano mai messo becco nelle vicende presidenziali? No, dico: nel XXI secolo (ma pure prima...) quale donna se ne starebbe zitta e muta a fare la maglia mentre il maritino decide gli equilibri del mondo? Siamo realisti.

Dunque il punto di vista della first lady è rilevante. Oltre che inedito. Quanti hanno infatti raccontato la leadership americana dal loro punto di vista? Pochi.

Photo credit: Mark Wilson - Getty Images
Photo credit: Mark Wilson - Getty Images

Il progetto di Showtime è peraltro bello corposo: l'idea è di dare vita a una serie tv antologica che approfondisca, in ogni puntata, una diversa first lady, La prima stagione schiera un super trittico di donne: Michelle Obama, Betty Ford ed Eleanor Roosevelt. Occhio al primo nome: finora la moglie di Obama non aveva mai avuto un alter ego seriale. Al cinema, invece, è stata interpretata da Tika Sumpter nella pellicola Ti amo presidente di Richard Tanne.

Il secondo motivo è il cast. Showtime lo sta ancora formando ma i primi due nomi ufficializzati bastano per farci saltare di gioia: Viola Davis sarà Michelle Obama, mentre Michelle Pfeiffer si calerà nei panni di Betty Ford. La moglie del trentottesimo presidente degli Stati Uniti Gerald Ford è stata first lady dal 1974 al 1977 e, tra i suoi meriti, spicca l'impegno nel sociale e contro le dipendenze (ve l'avevamo detto che non stavano lì a fare la calza...). Resta ancora in bilico il nome dell'attrice che presterà il volto alla signora Roosevelt ma, se tanto ci dà tanto, sarà un super vip.

Photo credit: Alessandra Benedetti - Corbis - Getty Images
Photo credit: Alessandra Benedetti - Corbis - Getty Images

Ciliegina sulla torta: la regia è nientemeno che di quel geniaccio di Susanne Bier, alla quale dobbiamo il gioiellino The Undoing, mentre la produzione coinvolge la stessa Viola Davis. First ladies è dunque uno di quei titoli da tenere assolutamente d'occhio. Ci permettiamo di avanzare anche un piccolo auspicio: speriamo che nella seconda stagione ci sia spazio anche per la nuova first lady, ossia Jill Biden, la prima ad essere... italiana!