Francesca Fialdini torna su Rai 3 con «Fame d’amore»

Il 7 novembre Francesca Fialdini inaugura una nuova stagione di «Fame d’amore», in onda in seconda serata su Rai 3.

Nel programma, la giornalista tornerà ad affrontare i problemi di salute mentale e i disturbi alimentari, che hanno portato molti ragazzi e ragazze ad ammalarsi.

«Con il Covid tutto ciò che già bolliva in pentola è emerso con forza ancora maggiore», ha dichiarato all’ANSA nell’anticipare le tematiche nel programma.

Come riporta l’ANSA, oggi il 25 % dei ragazzi soffre di depressione e il 20,5% di ansia, mentre i casi di giovani che commettono atti di autolesionismo o che tentano il suicidio sono aumentati del 45%.

«Numeri altissimi, che attraversano tutte le classi sociali - commenta Fialdini -. Con Andrea Casadio abbiamo deciso di andare a guardare cosa c'è dentro questa botola. Sono temi forti, sì. Ma il disagio-disturbo mentale all'estero è trattato molto, soprattutto nella televisione anglosassone, senza tabù ne' stigmatismi, ma con accoglienza. Ecco, forse adesso è arrivato il momento per fare un passo anche in Italia».

«I ragazzi di questa stagione mi hanno fatto davvero capire che o ci impegniamo per le nuove generazioni o rischiamo di perdere anni e anni di tessuto sociale - prosegue -. Ci sono storie come quelle di Francesca o di Sole, che vivono l'amore in maniera molto aperta, senza barriere, ma poi a scuola vengono insultate, prese di mira dai bulli. E allora, la sofferenza diventa tanta, troppa. Oppure, mi ha colpito molto Harold. Ha appena compiuto 18 anni e affronterà a breve il suo percorso di transizione. Ma dentro resta un dolore incredibile».