Freddo record in Veneto e Trentino. E arriva Burian: ecco quando

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(AP Photo/Alvaro Barrientos)
(AP Photo/Alvaro Barrientos)

Sono giorni polari quelli che sta vivendo il Nord Italia, in particolare Veneto e Trentino. Un freddo da record: alla Dolina di Campoluzzo, luogo sperduto sull'Altopiano di Asiago (Vicenza) la temperatura è arrivata addirittura a -39,6 gradi, a Busa Verle, nel Comune di Levico Terme (Trento), i gradi rilevati sono stati -27,9.

A irrigidire così le temperature, spiegano gli esperti, un cuneo di alta pressione combinato a cielo sereno, suolo innevato e scarsa umidità. E non è finita, anzi. Il Centro meteo europeo ha confermato l'arrivo del Burian, il vento artico proveniente dalla Siberia, in Italia a partire da domenica 17 gennaio.

GUARDA ANCHE: Madrid sotto la neve

Ciò comporterà tempeste di neve con drastiche riduzione di visibilità, temperature che calano anche più di 10 gradi in poco tempo e fortissime raffiche gelide di vento.

Questo particolare evento atmosferico rimane generalmente confinato alla Russia o all'Europa Orientale ma, in alcuni casi può far la sua comparsa anche nel nostro Paese. L'ultimo episodio è stato a febbraio del 2018.

GUARDA ANCHE: Le immagini dell’arrivo di Burian nel 2018