Frega (EuniPharma), 'Nel 2013-2020 spesa farmaceutica sottofinanziata'

·1 minuto per la lettura

“Nel periodo 2013-2020 la spesa farmaceutica per acquisti diretti è stata mediamente sottofinanziata di circa 1,8 miliardi di euro all'anno, generando payback significativi a carico delle aziende ed in particolare delle multinazionali che ne pagano circa il 95%". Così Pasquale Frega, presidente di EUNIPharma, nel suo intervento al digital event 'L'innovazione in sanità come volàno della ripresa economica e sociale del Paese', organizzato con il sostegno dell'Italian American Pharmaceutical Group (Iapg) e del Gruppo europeo e nipponico di Farmindustria (EUNIpharma), durante il quale è emerso che tra il 2017 e il 2021 non sono stati utilizzati fondi per circa 5,5 miliardi; un importo pari a quello richiesto alle aziende per i ripiani derivanti dal superamento del tetto di spesa per acquisti diretti.

"Nonostante il parziale ribilanciamento dei tetti di spesa del 2021 - ha sottolineato Frega - si prevede che nel 2021 mancheranno ancora circa 2 miliardi di euro. Questo sistema è diventato insostenibile. Se alle aziende multinazionali viene richiesto di ripianare la quasi totalità del contributo chiesto ai privati, vengono a mancare le risorse per i nuovi investimenti e per il mantenimento di quelli esistenti".

Frega ha poi ricordato che, superata la pandemia, "si guarda al settore farmaceutico e dell'innovazione come strategici e cruciali per la ripresa economica del nostro Paese. Il Pnrr - ha concluso - offre un'opportunità storica che guarda realmente al futuro di questo Paese e del sistema sanità, che è al centro delle azioni dei prossimi anni. Il nostro obiettivo è metterci a disposizione per creare soluzioni che favoriscano opportunità di crescita del sistema, facendo gioco di squadra".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli