Gambe pesanti e caviglia gonfia: le soluzioni adatte

·3 minuto per la lettura
caviglie gonfie
caviglie gonfie

Le caviglie gonfie sono un problema piuttosto comune e diffuso, specie tra chi rimane in piedi per diverse ore durante il giorno o tra chi rimane a lungo seduto. Tuttavia, esistono delle soluzioni efficaci in grado di risolvere e alleviare il problema.

Caviglie gonfie: cause e soluzioni

Cause

Le caviglie gonfie sono dovute principalmente all’inattività muscolare. Se non ci si muove a sufficienza, il sangue fa fatica a circolare bene a tornare al cuore. Questo aumenta la pressione venosa soprattutto nella zona delle caviglie dove, a causa della forza di gravità, pesa l’intera colonna di sangue.

Solitamente il movimento favorisce il passaggio di liquidi plasmatici dal sangue ai tessuti interstiziali. Quando però tali liquidi non vengono adeguatamente drenati dal sistema linfatico, si accumulano nei tessuti causando gonfiore (edema). Anche la calura estiva contribuisce ad acuire il problema, perché è responsabile della dilatazione dei vasi sanguigni.

Chi ne soffre

Come già detto, chi soffre di caviglie gonfie sono principalmente le persone che passano molto tempo in piedi o chi passa molto tempo seduto. Tuttavia, anche le donne in età fertile, soprattutto nella settimana prima delle mestruazioni, possono soffrire di caviglie gonfie. Allo stesso modo, anche le donne in dolce attesa soffrono spesso di questo disturbo. Ciò avviene a causa degli ormoni femminili, in particolare estrogeni e progesterone, che in quei periodi particolari raggiungono livelli particolarmente alti e causando la dilatazione dei vasi sanguigni e ritenzione idrica.

Rimedi

Per combattere il problema delle caviglie gonfie e pesanti, esistono molti rimedi efficaci.

Primo tra tutti, vi è l’attività fisica: muovere spesso le gambe, sollevare i talloni, favorisce la corretta circolazione sanguigna. Ciò ovviamente non basta per risolvere del tutto il problema. Sarebbe utile fare, almeno quattro volte a settimana, delle lunghe passeggiate a passo svelto, oppure andare a nuotare o andare in bicicletta.

Lo sport non aiuta solo a favorire la circolazione sanguigna, ma anche a rimanere in forma. Mantenere il proprio peso forma, infatti, aiuta a mantenere in salute anche gambe e caviglie.

L’utilizzo di calzature comode durante il giorno è un’altra soluzione che può aiutare a risolvere la situazione. Evitate quindi l’utilizzo di tacchi troppo alti e riservateli magari a delle serate e occasioni speciali.

Qualora dopo una giornata particolarmente intensa e stancante vi sentiate le caviglie gonfie e le gambe pesanti, potete sempre adottare questa tecnica. Sdraiatevi a pancia in su e ponete un rialzo sotto le caviglie. Mantenere questa posizione per un po’aiuta a favorire il ritorno del sangue al cuore e a ridurre i gonfiori.

Potete anche optare per degli automassaggi, da eseguire con dei movimenti circolari delle dita che vanno dal basso verso l’alto. Per potenziare ancor di più gli effetti benefici dei massaggi, potete utilizzare delle creme specifiche adatte a migliorare la circolazione e a evitare il ristagno dei liquidi.

Un’ultima soluzione possibile contro le caviglie gonfie sono le calze elastiche a compressione graduata. Queste facilitano il ritorno venoso e il riassorbimento dei liquidi grazie alla loro pressione decrescente dal basso verso l’alto.