Gary Oldman annuncia il ritiro: «Chiudo la mia carriera dopo Slow Horses»

Gary Oldman dirà addio alla recitazione al termine delle riprese della serie tv «Slow Horses».

Il Premio Oscar ha parlato dell’intenzione di ritirarsi dalle scene durante un’intervista con il Sunday Times, rivelando di volersi occupare di altri interessi.

«Ho avuto una carriera invidiabile, ma le carriere declinano e ho altre cose che mi interessano al di fuori della recitazione. Quando sei giovane pensi che riuscirai a farle tutte, leggi quel libro, poi gli anni passano».

Nella serie tv targata Apple TV+, Gary, 64, veste i panni di Jackson Lamb, un agente del MI5 di grande valore finito ai margini dell’Intelligence. Lo show ha debuttato sulla piattaforma ad aprile e la seconda stagione verrà rilasciata a dicembre.

Oldman ha siglato un accordo per altre due stagioni, dopodiché potrebbe davvero far calare il sipario sulla sua carriera.

«Il prossimo anno avrò 65 anni. I 70 sono dietro l’angolo. Non voglio essere attivo fino a 80. Sarei lieto e onorato, oltre che privilegiato, a proseguire con il ruolo di Jackson Lamb e poi chiudere la mia carriera», ha aggiunto.

«Slow Horses», il cui cast è composto anche da Jack Lowden, Olivia Cooke e Kristin Scott Thomas, tornerà il 2 dicembre.

Oltre alla tv, Gary sarà presto sul grande schermo con il nuovo film di Christopher Nolan «Oppenheimer».