Generatori aria calda: quali scegliere per lavorare meglio

·4 minuto per la lettura
generatore aria calda
generatore aria calda

Sei un’imprenditrice e hai necessità di rendere confortevole la temperatura del tuo capannone industriale del tuo magazzino o del tuo cantiere? Oppure hai ripreso a lavorare ma l’ambiente è troppo difficile da riscaldare e compromette il tuo modo di lavorare?

Questo problema si ripresenta puntualmente ogni inverno, ovvero la necessità di riscaldare omogeneamente ambienti molto grandi di lavoro, al chiuso o all’aperto. Si sa, il genere femminile tende a soffrire di più l’incombere delle temperature basse, ma il gelo dell’inverno è un problema che affligge anche gli uomini.

Le proposte sono molteplici per rimediare a tale problema, la più indicata è sicuramente quella rappresentata dai generatori aria calda per grandi ambienti, versatili e utilizzabili sia in uffici che anche in spazi aperti come i cantieri.

Ma cosa sono esattamente i generatori di aria calda?

Si tratta di dispositivi utilizzati per il riscaldamento degli spazi di lavoro. Ce ne sono svariati modelli utilizzati secondo il luogo di applicazione e destinazione; i generatori d’aria calda possono essere mobili o fissi, e proprio quelli fissi sono la tipologia più proposta ed utilizzata per rendere piacevole la temperatura del luogo di lavoro durante la stagione fredda.

Grazie a questa soluzione, quindi, non sarà più necessario lavorare “infagottati” dalla testa ai piedi per proteggersi dal freddo ma, anzi, il lavoro sarà anche facilitato. È risaputo, infatti, che un posto di lavoro confortevole aumenta la produttività dei lavoratori.

Come funzionano i generatori d’aria calda?

Ma andiamo ad analizzare meglio come funzionano questi impianti, per comprenderne meglio l’efficacia.

Una prima distinzione viene fatta in base alla tipologia di combustibile necessario all’apparecchiatura e a seconda del tipo di bruciatore (o serpentina) di cui è dotato l’impianto.

Gli apparecchi sono dotati di un ventilatore che diffonde l’aria calda e solitamente sono dotati di termostati, così da tenere sotto controllo la temperatura dell’ambiente di lavoro in modo da non superare quella desiderata, così da permetterti di gestire al meglio i consumi. Inoltre, è presente un sistema di sicurezza interno che impedirà il surriscaldamento.

Se, invece, si preferisce una scelta con minor impatto ambientale, esistono modelli di generatori d’aria calda elettrici, dotati di una resistenza elettrica che riscalda l’aria prima di essere emessa, nell’ufficio o luogo lavorativo che sia, attraverso il meccanismo d’azione del ventilatore, ottenendo velocemente il grado di calore desiderato.

La scelta di un apparecchio elettrico o a combustione dipende sempre dall’esigenza di base: i primi sono di dimensioni più contenute, ideali per ambienti più piccoli e possono essere portatili. Ecco perché sono ideali per ambienti al chiuso.

I secondi sono generalmente di grandi dimensioni e fissi, alimentati a gasolio o a gas, più lenti ma ideali se si tratta di un ambiente ampio o all’aperto, perché possono raggiungere temperature più alte.

I generatori di aria calda fissi possono essere ulteriormente suddivisi in due ulteriori sottocategorie.

  • Generatori di aria calda a combustione diretta. I generatori di aria calda a combustione diretta sono ideali per ambienti ventilati e all’aperto, se l’esigenza è quella di rendere meno freddo un cantiere. Difatti il loro impiego è molto utilizzato in ambito edilizio.

  • Generatori di aria calda a combustione indiretta. I generatori di aria calda a combustione indiretta sono dotati di tubi flessibili che possono diffondere calore in differenti zone del capannone o magazzino, per questo sono ideali per spazi chiusi sempre di grandi dimensioni.

Le tipologie

Esiste, inoltre, un’ulteriore suddivisione per tipologia (a seconda della tecnologia utilizzata) che ti permette di avere una visuale più ampia e chiara nella guida alla scelta e all’acquisto di un sistema di riscaldamento industriale.

Ma vediamo quali sono:

  • Generatori di calore con sistema di diffusione a pavimento, ovvero la distribuzione del calore avviene direttamente sotto la pavimentazione grazie a delle serpentine in cui scorre un liquido che viene riscaldato, appunto, dall’impianto termico.

  • Generatori di calore con sistema di diffusione con tubi microforati; come puoi facilmente intuire si tratta di veri e propri tubi flessibili microforati che permettono la diffusione dell’aria calda generata dall’impianto in modo omogeneo nell’ambiente. Non è chiaramente consigliata in spazi aperti o edifici particolarmente alti alti a causa della eccessiva dispersione di calore.

  • Generatori di calore con sistema di diffusione a parete, sono i più semplici da un punto di vista funzionale, in quanto costituiti dal bruciatore e da una ventola che distribuisce il calore nell’ambiente.

  • Generatori di calore con sistema di diffusione tramite raggi infrarossi; si tratta normalmente di apparecchi elettrici dotati di sensori ad infrarossi in grado di identificare l’area in cui necessità venga distribuito calore, come quella dove sono presenti lavoratori o apparecchi che necessitano di temperature costanti.

In conclusione che tu sia interessato a riscaldare un capannone, un magazzino, uno spazio chiuso di piccole o grandi dimensioni o che tu necessiti di rendere meno freddo e più confortevole l’ambiente di lavoro del tuo posto di lavoro, la soluzione migliore e diretta è senza dubbio quella di optare per l’acquisto di un generatore di aria calda che può venire incontro alle più svariate tipologie di esigenza grazie alla sua flessibilità di prestazione: a te la scelta!

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli