Gerard Pique sta soffrendo: parla il presidente della sua squadra


Gerard Pique sta soffrendo a causa della rottura con Shakira. Il calciatore 35enne ha recentemente annunciato la fine del suo matrimonio con la cantante, da cui ha avuto i figli Milan, 9 anni, e Sasha, 7. L’unione è durata 11 anni.
Ora il presidente del suo club, l’FC Barcelona, ha esortato i suoi fan a mostrare empatia nei suoi confronti. Joan Laporta ha detto: “Pique sta soffrendo. Nella nostra immaginazione pensiamo ai calciatori con fama, denaro, tutto quello che vogliono, ma sono persone e Pique è una grande persona. E’ uno dei capitani, è fortunato, ci ha dato tanto e ci darà ancora tanto. Sta affrontando delle circostanze non gradevoli, con figli piccoli”.
“Pique merita la nostra stima e il nostro affetto. Non date retta alle notizie che lo descrivono come un uomo frivolo, senza sentimenti. Sono fortunato perché lo conosco. E’ una persona straordinaria che sta soffrendo. Dobbiamo aiutarlo. Sarò il primo a dimostrargli l’amore che merita”, ha aggiunto.
Shakira, 45 anni, e Gerard hanno annunciato la fine del loro matrimonio da pochi giorni. In un comunicato congiunto hanno fatto sapere: “Ci dispiace dover confermare che ci stiamo separando. Chiediamo privacy per il benessere dei nostri figli, che sono la nostra priorità. Grazie in anticipo per la vostra comprensione e il vostro rispetto”.
L’ormai ex coppia si era conosciuta sul set del video musicale di ‘Waka Waka (This Time for Africa)’, la canzone ufficiale dei mondiali di calcio del 2010 in Sudafrica.
All’inizio di quest’anno la pop star colombiana aveva raccontato di aver avuto delle discussioni con Gerard a causa della puntualità. Aveva detto: “Il mio povero marito, compagno, padre, come volete chiamarlo, deve sempre aspettarmi tanto tempo. E’ stanco di farlo. Perché l’orario colombiano non è lo stesso di quello catalano o spagnolo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli