Gerry Scotti e i fan invadenti: ‘Volevo dargli una testata’


Gerry Scotti, ospite dell'ultima puntata di "Muschio Selvaggio", ha rivelato di aver pensato più volte di maledire la sua notorietà.
Il noto volto tv, che vanta più di 30 anni di carriera nel mondo dello spettacolo, ha detto che essere un personaggio famoso lo ha spesso coinvolto in situazioni imbarazzanti o fuori luogo.
"Ogni tanto possiamo permetterci di maledire la notorietà per lo meno quando ti sembra che ti stiano frugando nella tua vita", ha affermato durante la chiacchierata nel programma condotto da Luis Sal e Fedez.
Il 65enne ha così raccontato un aneddoto sul giorno del funerale di sua madre.
"Non ho vergogna a dirvi che quando ero nell’obitorio da mia madre – purtroppo quando è venuta a mancare 20 anni fa e non c’erano i cellulari – una chiassosa compagnia di parenti del feretro vicino mi ha visto. Così sono venuti dentro con dei pezzi di carta e mi hanno detto: 'Ci fai un autografo?'", ha ricordato.
"Io non sapevo se dargli una testata o mettergli le mani addosso… poi ho guardato mia mamma e ho firmato", ha aggiunto.
Quando gli è stato chiesto in tanti anni di televisione ha mai avuto alterchi con qualche collega, Gerry ha risposto: "Non ho avuto mai discussioni, non le ho avute. Non ce l’ho, altrimenti ve l'avrei detto come vi ho raccontato altre cose. Diciamo che sono molto ‘adattivo'”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli