GF Vip, Jo Squillo con la bandiera LGBT: "No alla violenza"

·1 minuto per la lettura
gf vip jo squillo bandiera lgbt
gf vip jo squillo bandiera lgbt

Jo Squillo ha fatto il suo ingresso nella Casa del GF Vip nel corso della seconda puntata. La cantante è arrivata in passerella con la sua solita grinta, avvolta dalla bandiera LGBT e ha lanciato un bellissimo messaggio contro la violenza.

GF Vip: Jo Squillo con la bandiera LGBT

Durante la seconda puntata del GF Vip 6, Jo Squillo è finalmente arrivata al GF Vip 6. La cantante è giunta in passerella con una tuta in stile Cat Woman, tempestata di margheritoni, con tanto di guanti. Nessun lembo di pelle del suo corpo è visibile, se non il suo bellissimo viso. A completare il look, Jo Squillo ha deciso di utilizzare a mo’ di mantella una bandiera LGBT. “Abbiamo bisogno di colore, abbiamo bisogno dell’arcobaleno“, ha esclamato l’artista rivolgendosi ad Alfonso Signorini. Il conduttore del GF Vip ha immediatamente sottolineato che Jo è stata una dei primi personaggi del mondo dello spettacolo a battersi per le donne e per il movimento LGBT.

GF Vip, Jo Squillo con la bandiera LGBT: le parole

No alla violenza. In questi giorni tantissime donne sono state vittime di femminicidio e non possiamo più consentire che ciò accada. Dobbiamo ribellarci“, ha urlato a squarciagola Jo. Un messaggio importante, che è stato apprezzato tantissimo dal conduttore e da tutti i telespettatori. L’artista ha incitato le donne a non tacere, a denunciare ogni tipo di violenza e, soprattutto, a non accettare mai di essere vittime di un uomo padrone. Allo stesso modo, però, ha voluto sottolineare che la violenza, a prescindere dal genere, non deve più esistere e che questa battaglia deve essere portata avanti da tutti, grandi e piccini, uomini e donne: soltanto uniti si fa la differenza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli