Giacomo Gianniotti è il nuovo «Diabolik»

Giacomo Gianniotti sta per arrivare sul grande schermo nei panni di «Diabolik».

È infatti l'attore italo-canadese noto per il suo successo in «Grey's Anatomy» a prendere l'eredità del Re del Terrore, di cui vestirà i panni nel secondo capitolo della trilogia firmata Manetti Bros intitolata «Diabolik Ginko all'attacco», in uscita il 17 novembre.

La nuova pellicola ritrova nel cast Valerio Mastandrea e Miriam Leone, l'ispettore e Eva Kant, oltre alla new entry, Altea, interpretata da Monica Bellucci.

«Diabolik è un'icona, come James Bond o Batman, è normale che siano attori diversi a interpretarlo», afferma Giacomo Gianniotti ai microfoni de Il Corriere della Sera, riflettendo sull'eredità di Luca Marinelli.

«È unico: un uomo glaciale, distaccato, in perenne sfida con se stesso per realizzare colpi sempre più arditi. È l'incontro con Eva Kant a aprirgli nuove possibilità. Una perfetta partner in crime, intelligente quanto lui, in più di occasione è lei a salvarlo dai guai. In questo sta la modernità delle sorelle Giussani, qui sta la chiave del successo del fumetto. E, insieme, Eva è una donna capace di sciogliere il suo ghiaccio».