Giampaolo Morelli: «Torno nei panni de L’Ispettore Coliandro»

·1 minuto per la lettura

Giampaolo Morelli sta per calarsi nuovamente nei panni de «L'Ispettore Coliandro».

La fiction di Rai 2 nata dai racconti noir di Carlo Lucarelli è giunta all'ottava stagione, e tornerà sul piccolo schermo a partire dal 15 settembre con 4 nuove puntate.

«Gli anni passano ma di Coliandro non mi stanco mai. Nelle nuove puntate c'è una forte componente di azione, che per me è sempre rapportata a una certa fatica fisica. All'inizio della serie avevo 28 anni, ora ne ho 46. È un ruolo impegnativo le riprese sono lunghe si gira quasi sempre in notturna. Allo stesso tempo è un personaggio che mi ha dato tanto, mi diverte e commuove, è sempre stato avanti fin dalla prima stagione. È inevitabilmente da qualche parte dentro di me», racconta Giampaolo Morelli a Il Corriere della Sera.

La serie tv è firmata dal premiato duo Manetti Bros e con la nuova stagione, per la prima volta avrà come protagonisti attori e attrici che fungono quasi da guest star, come ad esempio Sabrina Impacciatore o anche Nicoletta Romanoff.

«Il successo e il suo appeal risiedono nel fatto che chi lo guarda si identifica con i suoi problemi, le sue piccole difficoltà. È uno che magari perde le staffe, e ci sta in questo mondo dove oggi dobbiamo essere tutti politicamente corretti. Impossibile non provare simpatia per lui, Coliandro è uno di noi».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli